Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

AA.VV. - Smells Like Bleach (Cleopatra)

Ultime recensioni

Kim Gordon - The CollectiveKim Gordon
The Collective
High On Fire - Cometh The StormHigh On Fire
Cometh The Storm
Cell Press - CagesCell Press
Cages
Pissed Jeans - Half DivorcedPissed Jeans
Half Divorced
Moor Mother - The Great BailoutMoor Mother
The Great Bailout
The Messthetics - And James Brandon LewisThe Messthetics
And James Brandon Lewis
Brat - Social GraceBrat
Social Grace
Gouge Away - Deep SageGouge Away
Deep Sage
The Body - & Dis Fig - Orchards of a Futile HeavenThe Body
& Dis Fig - Orchards of a Futile Heaven
Chelsea Wolfe - She Reaches Out To She Reaches Out To SheChelsea Wolfe
She Reaches Out To She Reaches Out To She
Matt Cameron - Gory Scorch CretinsMatt Cameron
Gory Scorch Cretins
Sprints - Letter To SelfSprints
Letter To Self
meth. - Shamemeth.
Shame
Hauntologist - HollowHauntologist
Hollow
Eye Flys - Eye FlyesEye Flys
Eye Flyes
Slift - IlionSlift
Ilion
Flooding - Silhoutte MachineFlooding
Silhoutte Machine
Remote Viewing - Modern AddictionsRemote Viewing
Modern Addictions
High Priest - InvocationHigh Priest
Invocation
Briqueville - IIIIBriqueville
IIII

AA.VV. - Smells Like Bleach
Titolo: Smells Like Bleach
Anno: 2001
Produzione:
Genere: rock / tributo /

Voto:



Quasi 10 anni fa usciva Nevermind. Pensate. 10 anni fa il mondo musicale era nettamente diverso da quello di oggi. E, grazie ai Nirvana, sono usciti allo scoperto gruppi che non si credeva neanche che esistessero. Il termine alternativo indicava gruppi che vendevano centinaia di copie. Mentre dopo il successo di Smells Like Teen Spirit i gruppi alternativi hanno iniziato a venderne milioni. E come ho letto recentemente: "sono i Sonic Youth che devono ringraziare i Nirvana e non viceversa!". Le origini di Kurt, Chris e Dave vengono tutte dal punk: Black Flag, Dead Kennedys, Husker Du, Flipper, Minutemen, Butthole Surfers, Scratch Acid. Ovvero l'hardcore pi sanguigno che la musica abbia mai partorito. E queste influenze si sentivano nella musica del gruppo. Ovvio quindi celebrare i Nirvana in chiave punk anche se una scelta decisamente scontata (i Nirvana Ska?? Techno? Metal? Sarebbero stato un tributo pi originale). Alla fine il disco in questione decisamente onesto. Come onesti sembrano i tributi. L'highlight del disco certamente Something In The Way rifatta dai Burning Bridges in chiave ancora pi grunge del normale. Per il resto gli Uk Subs ci regalano una versione Oi! di Stay Away, i Vibrators ci deliziano con Come As You Are, Dee Dee Ramone con Negative Creep (azzeccatissima) mentre i Flipper (i maestri che omaggiano gli allievi!) ci offrono una rumorosissima Scentless Apprentice.

Ovviamente tutte le versioni presenti sono nettamente inferiori rispetto alle originali ma soprattutto i cantanti non ne escono malconci (saprete tutti che quasi impossibile cantare decentemente una canzone dei Nirvana). Non so a chi consigliare questo disco. Un tributo carino ma arrivati all'ultima traccia vi chiederete: e allora? Inutile ma doveroso.

[Dale P.]

Canzoni significative: Something In The Way, Scentless Apprentice

Questa recensione stata letta 3146 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

AA.VV. - Alpha MotherfuckersAA.VV.
Alpha Motherfuckers
AA.VV. - We Reach The Music Of The MelvinsAA.VV.
We Reach The Music Of The Melvins
AA.VV. - Nativity In BlackAA.VV.
Nativity In Black
 AA.VV.
Vegetable Man Project
AA.VV. - WeAA.VV.
We're A Happy Family
 AA.VV.
Non Pi I Cadaveri Dei Soldati