Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

AA.VV. - Smells Like Bleach (Cleopatra)

Ultime recensioni

Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture
Mantar - Pain Is Forever and This Is the EndMantar
Pain Is Forever and This Is the End
Chat Pile - GodChat Pile
God's Country
Imperial Triumphant - Spirit Of EcstasyImperial Triumphant
Spirit Of Ecstasy
Nebula - Transmission From Mothership EarthNebula
Transmission From Mothership Earth
Viagra Boys - Cave WorldViagra Boys
Cave World
Wormrot - HissWormrot
Hiss
London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
Stöner - Totally...Stöner
Totally...

AA.VV. - Smells Like Bleach
Titolo: Smells Like Bleach
Anno: 2001
Produzione:
Genere: rock / tributo /

Voto:



Quasi 10 anni fa usciva Nevermind. Pensate. 10 anni fa il mondo musicale era nettamente diverso da quello di oggi. E, grazie ai Nirvana, sono usciti allo scoperto gruppi che non si credeva neanche che esistessero. Il termine alternativo indicava gruppi che vendevano centinaia di copie. Mentre dopo il successo di Smells Like Teen Spirit i gruppi alternativi hanno iniziato a venderne milioni. E come ho letto recentemente: "sono i Sonic Youth che devono ringraziare i Nirvana e non viceversa!". Le origini di Kurt, Chris e Dave vengono tutte dal punk: Black Flag, Dead Kennedys, Husker Du, Flipper, Minutemen, Butthole Surfers, Scratch Acid. Ovvero l'hardcore più sanguigno che la musica abbia mai partorito. E queste influenze si sentivano nella musica del gruppo. Ovvio quindi celebrare i Nirvana in chiave punk anche se è una scelta decisamente scontata (i Nirvana Ska?? Techno? Metal? Sarebbero stato un tributo più originale). Alla fine il disco in questione è decisamente onesto. Come onesti sembrano i tributi. L'highlight del disco è certamente Something In The Way rifatta dai Burning Bridges in chiave ancora più grunge del normale. Per il resto gli Uk Subs ci regalano una versione Oi! di Stay Away, i Vibrators ci deliziano con Come As You Are, Dee Dee Ramone con Negative Creep (azzeccatissima) mentre i Flipper (i maestri che omaggiano gli allievi!) ci offrono una rumorosissima Scentless Apprentice.

Ovviamente tutte le versioni presenti sono nettamente inferiori rispetto alle originali ma soprattutto i cantanti non ne escono malconci (saprete tutti che è quasi impossibile cantare decentemente una canzone dei Nirvana). Non so a chi consigliare questo disco. Un tributo carino ma arrivati all'ultima traccia vi chiederete: e allora? Inutile ma doveroso.

[Dale P.]

Canzoni significative: Something In The Way, Scentless Apprentice

Questa recensione é stata letta 3035 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

AA.VV. - Alpha MotherfuckersAA.VV.
Alpha Motherfuckers
 AA.VV.
Vegetable Man Project
AA.VV. - WeAA.VV.
We're A Happy Family
AA.VV. - Nativity In BlackAA.VV.
Nativity In Black
AA.VV. - We Reach The Music Of The MelvinsAA.VV.
We Reach The Music Of The Melvins
 AA.VV.
Non Più I Cadaveri Dei Soldati