Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

The Killer In You - A Tribute To Smashing Pumpkins - AA.VV. (Reignition)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

AA.VV. - The Killer In You - A Tribute To Smashing Pumpkins
Voto:
Anno: 2006
Produzione:
Genere: rock / tributo /



La debolezza musicale di Billy Corgan negli ultimi 7/8 anni ha praticamente cancellato la memoria di quel tanto di buono che fece prima. Gish, Siamese Dream e Mellon Collie sono tre capolavori indiscutibili. Adore già presentava segni di cedimento mentre, successivamente, Billy perse tutti quei neuroni utili per costruire una splendida canzone e si arenò in un carriera desolante.

Mentre ascoltavo questo tributo mi è pure venuto in mente che con i Charlie5 ci siamo lanciati addirittura in due cover delle zucche. Se una band riesce a dispetto dei brutti ricordi a rimanere nella pelle di tanta gente un motivo ci sarà.

Questo tributo è, già in partenza, una grossa delusione. Nomi praticamente sconosciuti (a parte Poison The Well, Hopesfall, A Static Lullaby, Vaux), retroterra hardcore e solo undici brani rivisitati.

La differenza con i brani originali è in quello che rendeva gli Smashing Pumpkins speciali: la voce di Billy e la batteria di Jimmy Chamberlin. Ovviamente qui non sono presenti e qualsiasi canzone risulta inevitabilmente monca. Qualcuno ha pure il cattivo gusto di inserire parti gratuite di doppio pedale (sigh) e di riarrangiare i brani (es "We Only Come Out At Night").

Non è un tributo orribile, semplicemente perde costantemente il confronto con gli originali. Senza minimamente avvicinarsi neanche al pareggio. In termini calcistici è un desolante 11 a 0.

Che gli Smashing Pumpkins risultino tutt'oggi così tanto superiori rispetto alla scena moderna?

[Dale P.]

canzoni significative: Soma


Questa recensione é stata letta 2463 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

AA.VV. - We Reach The Music Of The MelvinsAA.VV.
We Reach The Music Of The Melvins
AA.VV. - Nativity In BlackAA.VV.
Nativity In Black
AA.VV. - Alpha MotherfuckersAA.VV.
Alpha Motherfuckers
 AA.VV.
Vegetable Man Project
AA.VV. - WeAA.VV.
We're A Happy Family
 AA.VV.
Non Più I Cadaveri Dei Soldati