Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Welcome To Meteor City - AA.VV. (Meteor City)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

AA.VV. - Welcome To Meteor City
Voto:
Anno: 1998
Produzione:
Genere: rock / stoner / psych



Sono pochi i gruppi che possono permettersi di aver inventato un genere. I Kyuss sono uno di questi. Da una parte la chitarra liquida e satura di Josh Homme dall'altra la voce da sciamano di John Garcia. Dopo lo scioglimento tante sono state le band che hanno deciso di ripercorrere le loro orme. Naque cos una scena che partiva dagli U.S.A., passando per l'Argentina e arrivava fino alla Norvegia. Nessuno rimase immune a questa piccola grande rivoluzione (comunque sempre di un fenomeno underground si trattava). Nel 1998 la Meteorcity mise in commercio una compilation che pagava il tributo ai Kyuss gi dalla copertina. 17 band, 17 capolavori. Gi dall'iniziale Red Colony dei Sixty Watt Shaman sapevamo di non aver davanti una burla. La scena esisteva e scalciava! E' strano vedere certi nomi poi persi, altri diventati i primi della classe, altri mutati in qualcosa di diverso. E per suggellare la grandezza dell'operazione uno dei tanti gruppi di John Garcia: J.M.J. Come dire: fidatevi,questa gente ci s fare! Da segnalare la presenza di Fatso Jetson, Atomic Bitchwax, Demoncleaner, Goatsnake, Lowrider,Roadsaw, sHeavy, Celestial Season, Dozer e Natas. Un album fondamentale per sentire qualcosa che stava nascendo e che voleva urlare al mondo la sua presenza. Cercatelo tra le bancarelle e aquistatelo al volo!

[Dale P.]

Questa recensione stata letta 5345 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Uncle Acid And The Deadbeats - Blood LustUncle Acid And The Deadbeats
Blood Lust
Om - BBC Radio 1Om
BBC Radio 1
Kyuss - Muchas Gracias - The BestKyuss
Muchas Gracias - The Best
Fu Manchu - DaredevilFu Manchu
Daredevil
Om - Advaitic SongsOm
Advaitic Songs
Masters Of Reality - FlikMasters Of Reality
Flik'n'Flight
Zippo - MaktubZippo
Maktub
Clutch - Strange Cousins From The WestClutch
Strange Cousins From The West
Ojm - VolcanoOjm
Volcano
Gea - RuggineGea
Ruggine