´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Alabama Thunderpussy - Open Fire (Relapse)

Ultime recensioni

Brad - In The Moment That YouBrad
In The Moment That You're Born
Persekutor - Snow BusinessPersekutor
Snow Business
Domkraft - Sonic MoonsDomkraft
Sonic Moons
Baroness - StoneBaroness
Stone
Benefits - NailsBenefits
Nails
Sprain - The Lamb As EffigySprain
The Lamb As Effigy
Blut Aus Nord - Disharmonium - NahabBlut Aus Nord
Disharmonium - Nahab
Be Your Own Pet - MommyBe Your Own Pet
Mommy
Crawl - DamnedCrawl
Damned
The Armed - Perfect SaviorsThe Armed
Perfect Saviors
Home Front - Games of PowerHome Front
Games of Power
Mizmor - ProsaicMizmor
Prosaic
Spotlights - Alchemy For The DeadsSpotlights
Alchemy For The Deads
Mutoid Man - MutantsMutoid Man
Mutants
 AA.VV. - Superunknown Redux AA.VV.
Superunknown Redux
Somnuri - DesideriumSomnuri
Desiderium
Godflesh - PurgeGodflesh
Purge
Hasard - MalivoreHasard
Malivore
Khanate - To Be CruelKhanate
To Be Cruel
Divide And Dissolve - SystemicDivide And Dissolve
Systemic

Alabama Thunderpussy - Open Fire
Autore: Alabama Thunderpussy
Titolo: Open Fire
Etichetta: Relapse
Anno: 2007
Produzione:
Genere: metal / hard rock / stoner

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:


MP3: Void Of Harmony
Words Of The Dying Man


Sono ormai 10 anni che gli Alabama Thunderpussy portano avanti il loro progetto musicale. Rivelatisi nella prima ondata stoner, pubblicarono per la leggendaria Man's Ruin il granitico "Rise Again". Dopo una serie di album di culto e vari cambi di formazione sembra che per la band sia arrivato il tempo di passare all'incasso.

Il primo sostanziale cambiamento Ŕ l'arrivo di Kyle Thomas, noto cantante dei seminali Exhorder. Il suo avvicendarsi al microfono porta quindi la band ad assumere un atteggiamento decisamente pi¨ metal, testimoniato fin dalla epica copertina.

Nel 2007 gli Alabama Thunderpussy si inseriscono sulla scia di band come Mastodon e Birds Of Prey (non a caso tutte provenienti da Relapse) confezionando un bell'album ricco di animo sudista, soul e poesia uniti a sporcizia, fango e testosterone.

Un album adattissimo ai fan di tutto quello che proviene da New Orleans, in primis i Down a cui gli ATP inevitabilmente verranno associati, merito soprattutto del padre ispiratore Kyle da cui Phil Anselmo ha preso pi¨ di una vaga idea su come si canta.

""Open Fire" dimostra l'inizio di un periodo pi¨ maturo di una band che, probabilmente a causa del nome, in pochi presero sul serio. Una graditissima sorpresa e ci auguriamo sia una base di partenza per un radioso futuro!

[Dale P.]

Canzoni significative: The Beggar, Open Fire.


Questa recensione Ú stata letta 3740 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Black Label Society - 1919 EternalBlack Label Society
1919 Eternal
Black Sabbath - Past LivesBlack Sabbath
Past Lives
Eternal Champion - The Armor Of IreEternal Champion
The Armor Of Ire
Idle Hands - ManaIdle Hands
Mana
Tony Iommi - The 1996 Dep SessionsTony Iommi
The 1996 Dep Sessions
Eternal Champion - Ravening IronEternal Champion
Ravening Iron
Black Sabbath - We Sold Our Soul For RockBlack Sabbath
We Sold Our Soul For Rock'n'Roll
Green Lung - Black HarvestGreen Lung
Black Harvest
Black Sabbath - ParanoidBlack Sabbath
Paranoid