Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Alexis Marshall - House Of Lull. House Of When (Sargent House)

Ultime recensioni

Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture
Mantar - Pain Is Forever and This Is the EndMantar
Pain Is Forever and This Is the End
Chat Pile - GodChat Pile
God's Country
Imperial Triumphant - Spirit Of EcstasyImperial Triumphant
Spirit Of Ecstasy
Nebula - Transmission From Mothership EarthNebula
Transmission From Mothership Earth
Viagra Boys - Cave WorldViagra Boys
Cave World
Wormrot - HissWormrot
Hiss
London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
Stöner - Totally...Stöner
Totally...
Primitive Man - InsurmountablePrimitive Man
Insurmountable

Alexis Marshall - House Of Lull. House Of When
Titolo: House Of Lull. House Of When
Etichetta: Sargent House
Anno: 2021
Produzione: Seth Manchester
Genere: rock / experimental / noise

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta House Of Lull. House Of When





E' palese che ad Alexis Marshall inizino ad andare stretti i Daughters. Il ritorno dopo 10 anni di silenzio di "You Won't Get What You Want" era totalmente diverso rispetto alle origini post-hardcore/math del progetto, più orientato verso noise rock, post punk e cantautorato sofferente. Con il senno del poi quel disco suona come una necessità di Alexis più che un nuovo lavoro della band. Se ve lo siete perso sappiate che è uno dei dischi più belli degli ultimi anni.

Ecco quindi che non tanto a sorpresa arriva il disco solista che smarca definitivamente dalle rigidità della band madre. Alexis Marshall recluta il fidato batterista Jon Syverson, il chitarrista Evan Patterson (conosciuto come Jaye Jayle, già in Young Widows e recentemente al fianco di Emma Ruth Rundle) e l'amica concittadina Kristin Hayter (ovvero Lingua Ignota) creando una super band di depressoni cosmici ma ricchi di talento.

L'impressione è quella di avere a che fare con un disco tra Swans e Nick Cave, quindi un po' cantautorale pastorale e un po' schizofrenicamente rumoroso. E' forte anche l'influenza industriale degli Einstürzende Neubauten, soprattutto nell'uso delle percussioni. L'inizio, invero un po' banale, vede Alexis arrovellarsi in declamazioni epiche su un roccioso noise rock/post punk. Poi il disco prende una piega meno d'effetto e più interessante, sempre declamatoria ma più sincera e particolare, meno "già sentita" e muscolare.

Alexis si inserisce di prepotenza nel cantautorato dark dei suoi compari Jaye Jayle e Lingua Ignota, rinfrescando iconiche figure del passato come Nick Cave, Michael Gira, Leonard Cohen, Scott Walker. Secondo me ci sono ampi margini per fare di meglio in futuro, trovando una identità personale molto più forte e particolare, ma già con questo esordio siamo a livelli molto alti.

[Dale P.]

Canzoni significative: Night Coming, No Truth In The Body.

Questa recensione é stata letta 257 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Lingua Ignota - CaligulaLingua Ignota
Caligula
Helium Horse Fly - HollowedHelium Horse Fly
Hollowed
Alexis Marshall - House Of Lull. House Of WhenAlexis Marshall
House Of Lull. House Of When
Lingua Ignota - Sinner Get ReadyLingua Ignota
Sinner Get Ready
Keeley Forsyth - LimbsKeeley Forsyth
Limbs
Swans - Leaving MeaningSwans
Leaving Meaning
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage