Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Battles - Mirrored (Warp)

Ultime recensioni

Boris - Heavy Rocks 2022Boris
Heavy Rocks 2022
Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture
Mantar - Pain Is Forever and This Is the EndMantar
Pain Is Forever and This Is the End
Chat Pile - GodChat Pile
God's Country
Imperial Triumphant - Spirit Of EcstasyImperial Triumphant
Spirit Of Ecstasy
Nebula - Transmission From Mothership EarthNebula
Transmission From Mothership Earth
Viagra Boys - Cave WorldViagra Boys
Cave World
Wormrot - HissWormrot
Hiss
London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention

Battles - Mirrored
Autore: Battles
Titolo: Mirrored
Etichetta: Warp
Anno: 2007
Produzione:
Genere: rock / mathrock / post-rock

Voto:
Produzione:
Tecnica:




Finalmente l'intellighenzia rock ha pubblicato il tanto atteso esordio. John Stainer, secco batterista di Helmet e Tomahawk, in compagnia di Ian Williams, dissonante chitarrista di Don Caballero e Storm & Stress, sono il fulcro di questa band completata da David Konopka e Tyonday Braxton, figlio del jazzista Anthony Braxton.

Mirrored è un disco spietato nel suo mettere in mostra la propria superiorità rispetto al resto del mondo. Prendiamo "Atlas", ormai diventato tormentone da Mtv, nel suo incedere unisce Kraftwerk, Residence, Can e Daft Punk in un lungo mantra ballabile senza avere nessuna delle caratteristiche del tormentone da dancefloor.

Ma è senza dubbio maggiormente interessante il proseguo del disco, incapace di tenere una direzione banale e telefonata. I Battles si impossessano del podio per diventare i King Crimson dell'"indie"; coraggiosi nel saper gestire tecnica, idee e lucidità perseguendo intuizioni fin qui inedite, spesso da applauso a scena aperta.

E che dire del sapiente uso di suoni ed effetti, in grado di far suonare la band come fosse composta da il doppio degli elementi senza ricorrere in inutili orchestrazioni ma arricchendo pian pianino il sound di dissonanze, passaggi arditi, piccole sfumature come fossero leggeri pennellate ma che rendono nell'insieme il quadro un'opera originale ed emozionante?

Consiglio a tutti di avvicinarsi al disco con orecchie curiose, senza timore di trovare qualcosa di troppo ostico. La band è capace di scrivere grandi pezzi a prescindere dall'uso (sempre efficace e mai stucchevole) della propria capacità tecnica.

"Mirrored" è un disco talmente grande da non poter essere considerabile neanche seminale, in quanto irripetibile e spesso impalpabile nelle intuizioni. E' un opera d'arte che va inserita di prepotenza fra i migliori dischi di questi anni, e associabile già adesso a dischi importanti come quelli di (per esempio) Slint e Tortoise.

Non ascoltarlo sarebbe un delitto per voi stessi. Come chiudere gli occhi al cospetto della Gioconda.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.


Questa recensione é stata letta 4506 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Battles - Juice B CryptsBattles
Juice B Crypts

tAXI dRIVER consiglia

Zeus! - Zeus!Zeus!
Zeus!
Horse Lords - The Common TaskHorse Lords
The Common Task
Battles - MirroredBattles
Mirrored
Zeus! - OperaZeus!
Opera