Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal [ punk ] indie experimental pop elettronica

Be Your Own Pet - Be Your Own Pet (XL)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Be Your Own Pet - Be Your Own Pet
Voto:
Anno: 2006
Produzione:
Genere: punk / rock / alternative
Scheda autore: Be Your Own Pet

MP3: We Will Vacation


Cosa distingue un buon gruppo da uno di successo? L'immagine.

I "Be Your Own Pet" sono un buon gruppo con un immagine da urlo. In pi¨ sono giovanissimi, quindi puri. Non si vergognano a citare come influenze Yeah Yeah Yeahs, Black Flag, Bikini Kill, Sonic Youth e Von Bondies. Non si vergognano perchŔ Ŕ vero. Non si vergognano a coverizzare un pezzo dei Queen in una compilation tributo (Bycicle Race). Non si vergognano perchŔ l'hanno destrutturizzata con grande classe. E inconsapevolezza.

L'incosapevolezza di questa band, che potrÓ sciogliersi nel giro di un tour o diventare grande come gli U2, Ŕ da gustare in ogni sua espressione. Le urla grintose di Jemina Pearl Abegg (e anche i nomi sono fighi) trascinanti come da anni non capita di sentire, i beat scartolati Jamin Orrall, la chitarra indemoniata di Jonas Stein e il basso che cerca di fare da collante di Nathan Vasquez, sosia adolescente di King Buzzo.

E' inutile girarci intorno, questo disco ha la stessa classe ubriaca del primo dei Libertines, di certe cose di Jon Spencer (sicuramente non le ultime) e suona come dovrebbe suonare il rock se non fossimo sommersi da fighetti che pensano a far ballare le ragazze. Le ragazze dovrebbero ascoltare i Be Your Own Pet e capire che dovrebbero smetterla di trastrullarsi con i Franz Ferdinand e i loro numerosi cloni.

I Be Your Own Pet non saranno una band che rivoluzionerÓ la musica ma Ŕ senz'altro quell'aria fresca che ci mancava da tempo. 28 minuti a cui non dovreste dire di no!

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte

Questa recensione Ú stata letta 5532 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Be Your Own Pet - Get AwkwardBe Your Own Pet
Get Awkward

tAXI dRIVER consiglia

Distillers, The - The DistillersDistillers, The
The Distillers
Stooges, The - FunhouseStooges, The
Funhouse
Stooges, The - Raw PowerStooges, The
Raw Power
Clash - London CallingClash
London Calling
Deadwalk, The - Super Boring MusicDeadwalk, The
Super Boring Music
Chubby And The Gang - Speed KillsChubby And The Gang
Speed Kills
AA.VV. - Wynona Sampler 2003AA.VV.
Wynona Sampler 2003
Stooges, The - The StoogesStooges, The
The Stooges
Ramones - RamonesRamones
Ramones
Otoboke Beaver - Itekoma HitsOtoboke Beaver
Itekoma Hits