Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal [ punk ] indie experimental pop elettronica

Be Your Own Pet - Be Your Own Pet (XL)

Ultime recensioni

Chelsea Wolfe - She Reaches Out To She Reaches Out To SheChelsea Wolfe
She Reaches Out To She Reaches Out To She
Matt Cameron - Gory Scorch CretinsMatt Cameron
Gory Scorch Cretins
Sprints - Letter To SelfSprints
Letter To Self
meth. - Shamemeth.
Shame
Hauntologist - HollowHauntologist
Hollow
Eye Flys - Eye FlyesEye Flys
Eye Flyes
Slift - IlionSlift
Ilion
Flooding - Silhoutte MachineFlooding
Silhoutte Machine
Remote Viewing - Modern AddictionsRemote Viewing
Modern Addictions
High Priest - InvocationHigh Priest
Invocation
Briqueville - IIIIBriqueville
IIII
Rid Of Me - Access To The LonelyRid Of Me
Access To The Lonely
Green Lung - This Heathen LandGreen Lung
This Heathen Land
Ragana - DesolationRagana
Desolation's Flower
Reverend Kristin Michael Hayter - Saved!Reverend Kristin Michael Hayter
Saved!
Svalbard - The Weight Of The MaskSvalbard
The Weight Of The Mask
Wolves In The Throne Room - Crypt of Ancestral KnowledgeWolves In The Throne Room
Crypt of Ancestral Knowledge
Boris - & Uniform - Bright New DiseaseBoris
& Uniform - Bright New Disease
Paroxysm Unit - Fragmentation StratagemParoxysm Unit
Fragmentation Stratagem
Agriculture - AgricultureAgriculture
Agriculture

Be Your Own Pet - Be Your Own Pet
Autore: Be Your Own Pet
Titolo: Be Your Own Pet
Etichetta: XL
Anno: 2006
Produzione:
Genere: punk / rock / alternative

Voto:

MP3: We Will Vacation


Cosa distingue un buon gruppo da uno di successo? L'immagine.

I "Be Your Own Pet" sono un buon gruppo con un immagine da urlo. In pi sono giovanissimi, quindi puri. Non si vergognano a citare come influenze Yeah Yeah Yeahs, Black Flag, Bikini Kill, Sonic Youth e Von Bondies. Non si vergognano perch vero. Non si vergognano a coverizzare un pezzo dei Queen in una compilation tributo (Bycicle Race). Non si vergognano perch l'hanno destrutturizzata con grande classe. E inconsapevolezza.

L'incosapevolezza di questa band, che potr sciogliersi nel giro di un tour o diventare grande come gli U2, da gustare in ogni sua espressione. Le urla grintose di Jemina Pearl Abegg (e anche i nomi sono fighi) trascinanti come da anni non capita di sentire, i beat scartolati Jamin Orrall, la chitarra indemoniata di Jonas Stein e il basso che cerca di fare da collante di Nathan Vasquez, sosia adolescente di King Buzzo.

E' inutile girarci intorno, questo disco ha la stessa classe ubriaca del primo dei Libertines, di certe cose di Jon Spencer (sicuramente non le ultime) e suona come dovrebbe suonare il rock se non fossimo sommersi da fighetti che pensano a far ballare le ragazze. Le ragazze dovrebbero ascoltare i Be Your Own Pet e capire che dovrebbero smetterla di trastrullarsi con i Franz Ferdinand e i loro numerosi cloni.

I Be Your Own Pet non saranno una band che rivoluzioner la musica ma senz'altro quell'aria fresca che ci mancava da tempo. 28 minuti a cui non dovreste dire di no!

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte

Questa recensione stata letta 5829 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Be Your Own Pet - Get AwkwardBe Your Own Pet
Get Awkward
Be Your Own Pet - MommyBe Your Own Pet
Mommy

tAXI dRIVER consiglia

Distillers, The - Coral FangDistillers, The
Coral Fang
Rancid - RancidRancid
Rancid
Otoboke Beaver - Itekoma HitsOtoboke Beaver
Itekoma Hits
Distillers, The - The DistillersDistillers, The
The Distillers
Chubby And The Gang - Speed KillsChubby And The Gang
Speed Kills
Montecristo - MontecristoMontecristo
Montecristo
Be Your Own Pet - Be Your Own PetBe Your Own Pet
Be Your Own Pet
Stooges, The - FunhouseStooges, The
Funhouse
Ramones - RamonesRamones
Ramones
Stooges, The - Raw PowerStooges, The
Raw Power