Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I (Profound Lore)

Ultime recensioni

Deathbell - A Nocturnal CrossingDeathbell
A Nocturnal Crossing
Wucan - Heretic TonguesWucan
Heretic Tongues
Voivod - Synchro AnarchyVoivod
Synchro Anarchy
Blut Aus Nord - Disharmonium - Undreamable AbyssesBlut Aus Nord
Disharmonium - Undreamable Abysses
Emma Ruth Rundle - EG2 Dowsing VoiceEmma Ruth Rundle
EG2 Dowsing Voice
Wyatt E. - Al Beluti DaruWyatt E.
Al Beluti Daru
Wo Fat - The SingularityWo Fat
The Singularity
Gnome - KingGnome
King
Cave In - Heavy PendulumCave In
Heavy Pendulum
Pyrithe - Monuments to ImpermanencePyrithe
Monuments to Impermanence
Aerial Ruin - Loss Seeking FlameAerial Ruin
Loss Seeking Flame
Fontaines D.C. - Skinty FiaFontaines D.C.
Skinty Fia
Helms Alee - Keep This Be The WayHelms Alee
Keep This Be The Way
Pyreship - Light Is A BarrierPyreship
Light Is A Barrier
King Gizzard & The Lizard Wizard - Omnium GatherumKing Gizzard & The Lizard Wizard
Omnium Gatherum
Dissolve Patterns - Dissolve PatternsDissolve Patterns
Dissolve Patterns
Mizmor - & Thou - MyopiaMizmor
& Thou - Myopia
The Lord - Forest NocturneThe Lord
Forest Nocturne
Mares Of Thrace - The ExileMares Of Thrace
The Exile
Keeley Forsyth - LimbsKeeley Forsyth
Limbs

Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I
Autore: Bell Witch
Titolo: & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I
Etichetta: Profound Lore
Anno: 2020
Produzione: Randall Dunn
Genere: metal / doom / folk

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




Ci sono band che fanno dell'immobilità il loro punto di forza e altre che spostano costantemente l'asticella del proprio sound in cerca di nuove strade. Inutile dire che trovo decisamente più stimolanti le seconde.

Bell Witch, duo basso e batteria (funeral) doom di Seattle, ha pubblicato tre dischi uno più bello dell'altro: "Longing", "Four Phantoms" e "Mirror Reaper", opere imprescindibili per gli amanti del genere e non solo. Quando si pensava potessero essere arrivati all'apice della loro formula se ne escono con questo "Stygian Bough Volume I" in compagnia di Aerial Ruin, cantante di culto che era già stato loro ospite in passato.

La collaborazione non poteva essere più efficace: i due stili si sposano alla perfezione, creando brani che sono il perfetto punto di incontro fra gli artisti coinvolti. Il risultato è da brividi: la vena folk si sposa perfettamente con l'incedere doom monolitico, uno dei più potenti attualmente in circolazione. L'innesto della chitarra e della voce dona completezza ad una formula che sembrava perfetta, sebbene lontana dall'esaurire la sua vena d'oro.

Un disco molto lungo, i cui bordoni partono circa dopo 30 minuti, ma la pazienza sarà premiata. Produce sua maestà Randall Dunn.

Inutile dire che è uno dei dischi dell'anno.

[Dale P.]

Canzoni significative: Heaven Torn Low II (the toll), The Unbodied Air.

Questa recensione é stata letta 312 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Cough - Ritual AbuseCough
Ritual Abuse
Esoteric - Paragon Of DissonanceEsoteric
Paragon Of Dissonance
Sleep - JerusalemSleep
Jerusalem
Domkraft - Slow FidelityDomkraft
Slow Fidelity
Domkraft - SeedsDomkraft
Seeds
Ramesses - Take The CurseRamesses
Take The Curse
The DevilThe Devil's Blood
The Thousandfold Epicentre
Messa - CloseMessa
Close
Bloody Panda - SummonBloody Panda
Summon
Thronehammer - Incantation RitesThronehammer
Incantation Rites