´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Blood Ceremony - The Eldritch Dark (Rise Above)

Ultime recensioni

Great Falls - Objects Without PainGreat Falls
Objects Without Pain
Brad - In The Moment That YouBrad
In The Moment That You're Born
Persekutor - Snow BusinessPersekutor
Snow Business
Domkraft - Sonic MoonsDomkraft
Sonic Moons
Baroness - StoneBaroness
Stone
Benefits - NailsBenefits
Nails
Sprain - The Lamb As EffigySprain
The Lamb As Effigy
Blut Aus Nord - Disharmonium - NahabBlut Aus Nord
Disharmonium - Nahab
Be Your Own Pet - MommyBe Your Own Pet
Mommy
Crawl - DamnedCrawl
Damned
The Armed - Perfect SaviorsThe Armed
Perfect Saviors
Home Front - Games of PowerHome Front
Games of Power
Mizmor - ProsaicMizmor
Prosaic
Spotlights - Alchemy For The DeadsSpotlights
Alchemy For The Deads
Mutoid Man - MutantsMutoid Man
Mutants
 AA.VV. - Superunknown Redux AA.VV.
Superunknown Redux
Somnuri - DesideriumSomnuri
Desiderium
Godflesh - PurgeGodflesh
Purge
Hasard - MalivoreHasard
Malivore
Khanate - To Be CruelKhanate
To Be Cruel

Blood Ceremony - The Eldritch Dark
Autore: Blood Ceremony
Titolo: The Eldritch Dark
Etichetta: Rise Above
Anno: 2013
Produzione: Ian Blurton
Genere: rock / doom / progressive

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:




Al terzo disco i canadesi Blood Ceremony non cambiano le coordinate sonore ma acquistano consapevolezza dei propri mezzi. Il risultato e' un disco totalmente devoto al progressive anni 70 condito di flauti e tastiere ma costruito con bene in mente la forma canzone. Non troviamo riff arditi e dispari, anzi, il contrario. La chitarra macina riff hard e assoli potenti e la sezione ritmica segue con grande incisivita' senza perdersi in appesantimenti inutili. Ovviamente a farla da padrone e' la bella ed evocativa voce di Alia O'Brien, che si occupa anche di flauto e organetti.

Vengono in mente i nostrani Osanna, di cui la band e' palesemente fan. E proprio da loro mutuano la formula fatta di riff potenti, vaghe incursioni psichedeliche e un ritmo sempre serrato.

Il disco scorre ottimamente per tutta la durata, ma soprattutto la prima facciata regala canzoni che sara' un piacere ascoltare dal vivo. Alla fine la band tenta un approccio piu' complesso in The Magician ma si puo' dire che convince solo a meta'.

Un terzo disco non particolarmente difficile per la band in lenta ascesa e che si muove in un territorio che difficilmente attirera' orde di fan. Ce li teniamo stretti e godiamo.

[Dale P.]

Canzoni significative: Witchwood, Goodbye Gemini, Ballad of the Weird Sister.

Questa recensione Ú stata letta 2786 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Blood Ceremony - Living With The AncientsBlood Ceremony
Living With The Ancients

Live Reports

14/04/2011TilburgRoadburn Festival 2011 Day 1

NEWS


25/02/2011 In Arrivo Living With The Ancients
14/02/2011 Annullato il Tour Europeo con i Ghost
26/01/2011 Dettagli Sul Nuovo Album
21/10/2010 In Studio
18/09/2010 Ad Aprile In Italia

tAXI dRIVER consiglia

Jex Thoth - Blood Moon RiseJex Thoth
Blood Moon Rise
Jex Thoth - Jex ThothJex Thoth
Jex Thoth
Obrero - Mortui Vivos DocentObrero
Mortui Vivos Docent
Uncle Acid And The Deadbeats - Blood LustUncle Acid And The Deadbeats
Blood Lust
Kabbalah - The OmenKabbalah
The Omen
Blood Ceremony - The Eldritch DarkBlood Ceremony
The Eldritch Dark
Uncle Acid And The Deadbeats - Mind ControlUncle Acid And The Deadbeats
Mind Control
Ghost - Opus EponymousGhost
Opus Eponymous
Blood Ceremony - Living With The AncientsBlood Ceremony
Living With The Ancients