Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal [ punk ] indie experimental pop elettronica

Candy - Heaven Is Here (Relapse)

Ultime recensioni

Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture
Mantar - Pain Is Forever and This Is the EndMantar
Pain Is Forever and This Is the End
Chat Pile - GodChat Pile
God's Country
Imperial Triumphant - Spirit Of EcstasyImperial Triumphant
Spirit Of Ecstasy
Nebula - Transmission From Mothership EarthNebula
Transmission From Mothership Earth
Viagra Boys - Cave WorldViagra Boys
Cave World
Wormrot - HissWormrot
Hiss
London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
Stöner - Totally...Stöner
Totally...
Primitive Man - InsurmountablePrimitive Man
Insurmountable

Candy - Heaven Is Here
Titolo: Heaven Is Here
Etichetta: Relapse
Anno: 2022
Produzione: Arthur Rizk
Genere: punk / post-hardcore / experimental

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta Heaven Is Here





Quanto vi manca la cara vecchia Relapse che sfornava a piè sospinto dischi di grindcore sperimentali, sludge putrescente, death metal di alto livello? Sembra passato un secolo da quando l'etichetta di Philadelphia non sbagliava un'uscita e dettava lo standard di quello che avremmo ascoltato nei successivi 20 anni. Con "Heaven Is Here" sembra di tornare a quei gloriosi fasti. Il secondo disco dei Candy sembra uscito nel 2002 e sebbene possa sembrare un insulto è uno dei complimenti più grandi che si possa fare ad un lavoro di questo tipo. C'è il grindcore mescolato con lo sludge, il post-hardcore sbilenco, l'industrial violento, il noise spaccatimpani, come solo band come i Full Of Hell (non a caso anche loro su Relapse), Uniform, The Body, Gulch hanno cercato di riproporre in modo soddisfacente.

A garantire suoni massicci troviamo al banco di regia Arthur Rizk già al lavoro in Nightmare Logic dei Power Trip e Satan Spits on Children of Light dei Devil Master, garanzia di qualità nel mantenere un discreto caos senza perdere in qualità di ascolto.

Se amate le produzioni heavy underground sperimentali che devono tanto sia ai Big Black che ai Brutal Truth questo lavoro dei Candy è un assoluto must have: devastante e sorprendente come solo i migliori dischi sono in grado di essere.

[Dale P.]

Canzoni significative: Human Condition Above Human Opinion, Hysteric Bliss.

Questa recensione é stata letta 194 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Infarto Scheisse! - The Infarto Scheisse!Infarto Scheisse!
The Infarto Scheisse!
Laghetto - PocapocalisseLaghetto
Pocapocalisse
Coilguns - WatchwindersCoilguns
Watchwinders
Dillinger Escape Plan - Under The Running BoardDillinger Escape Plan
Under The Running Board
Drug Church - HygieneDrug Church
Hygiene
Will Haven - Will HavenWill Haven
Will Haven
Soul Glo - The Nigga Is MeSoul Glo
The Nigga Is Me
Converge - Jane DoeConverge
Jane Doe
Dillinger Escape Plan - Miss MachineDillinger Escape Plan
Miss Machine
Cerce - Cowboy MusicCerce
Cowboy Music