Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk indie experimental [ pop ] elettronica

Carry On - Chris Cornell (Interscope)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Chris Cornell - Carry On
Voto:
Etichetta: Interscope
Anno: 2007
Produzione:
Genere: pop / rock / alternative



Dispiace, o sė se dispiace, vedere Chris Cornell ridotto in questo stato. Stupisce che nessuno dei suoi amici sia andato da lui a dirgli "senti, questo disco č una merda. vuoi fare musica soul? Questo mi sembra stupidissimo pop anni 80. In confronto i dischi di Mariah Carey sono dei capolavori. Ma poi cosa hai da belare in quel modo? La voce che fine ha fatto? E dove sono i riff strafighi che scrivevi? Spoonman dov'č? Jesus Christ Pose te la ricordi?"

Cornell č un cantante, e come tutti loro prima o poi vengono attratti dal bel canto, dalla forma canzone, dagli arrangiamenti che possano mettere in risalto la voce. "Carry On" testimonia che per l'ex Soundgarden questo momento č arrivato.

Il disco, infatti, č una sequenza di canzoni sospese tra pop e soul, purtroppo senza ispirazione nč un motivo per cui questi brani dovessero uscire su disco.

Pių o meno del valore di un Bon Jovi spompo, ma insopportabile pure per i cinquantenni a cui dovrebbe orientarsi questo disco.

L'esordio solista di qualche anno fa, che metteva fine ai Soundgarden come ora avviene per gli Audioslave, pur essendo imperfetto manteneva ancora integro lo spessore artistico dell'autore attualmente perso in qualche discarica di Los Angeles.

Non č un problema di commercialitā o meno, č proprio un disco fatto male, insopportabile all'ascolto per via di arrangiamenti di dubbio gusto e di una voce che non č pių quella di un tempo. Non c'č modo di riconoscere la migliore ugola degli anni 90, se non nel nome.

Evidentemente č un omonimo..

[Dale P.]

Canzoni significative: You Know My Name, No Such Thing.


Questa recensione é stata letta 4646 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Chris Cornell - ScreamChris Cornell
Scream

NEWS


24/02/2012 Tre Date In Italia In Acustico
25/10/2011 Dettagli Sull'Album Acustico
16/07/2010 Nel Nuovo Disco Di Santana
21/07/2006 Curerā La Colonna Sonora di 007

tAXI dRIVER consiglia

Lara Martelli - Orchidea PorporaLara Martelli
Orchidea Porpora
Twilight Singers - Black Is the Color of My True LoveTwilight Singers
Black Is the Color of My True Love's Hair
24 Grana - Metaversus Deluxe24 Grana
Metaversus Deluxe
Paolo Benvegnų - Piccoli Fragilissimi FilmPaolo Benvegnų
Piccoli Fragilissimi Film
Beatles, The - LoveBeatles, The
Love
Grand Transmitter - Under The Wheel EPGrand Transmitter
Under The Wheel EP
Rustin Man - Drift CodeRustin Man
Drift Code
Neil Finn - One NilNeil Finn
One Nil
Neil Finn - & Friends - 7 Worlds CollideNeil Finn
& Friends - 7 Worlds Collide
Sharon Van Etten - Remind Me TomorrowSharon Van Etten
Remind Me Tomorrow