´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Crown Fire - Conifer (Important)

Ultime recensioni

Poppy - FluxPoppy
Flux
Kowloon Walled City - PieceworkKowloon Walled City
Piecework
Slowshine - Living LightSlowshine
Living Light
Unto Others - StrenghtUnto Others
Strenght
Space Afrika - Honest LabourSpace Afrika
Honest Labour
Dead Sara - It AinDead Sara
It Ain't Tragic
Big Brave - & The Body - Leaving None But Small BirdsBig Brave
& The Body - Leaving None But Small Birds
XX'ed Out
We All Do Wrong
Damon Locks Black Monument Ensemble - NowDamon Locks Black Monument Ensemble
Now
Angel Bat Dawid - Hush Harbor Mixtape Vol. 1 DoxologyAngel Bat Dawid
Hush Harbor Mixtape Vol. 1 Doxology
Andrew W.K. - God Is PartyingAndrew W.K.
God Is Partying
Hildur Gu­nadˇttir - Battlefield 2042 SoundtrackHildur Gu­nadˇttir
Battlefield 2042 Soundtrack
Chubby And The Gang - The MuttChubby And The Gang
The Mutt's Nuts
Amyl And The Sniffers - Comfort To MeAmyl And The Sniffers
Comfort To Me
Low - Hey WhatLow
Hey What
Hooded Menace - The Tritonus BellHooded Menace
The Tritonus Bell
Tropical Fuck Storm - Deep StatesTropical Fuck Storm
Deep States
Halsey - If I Canĺt Have Love, I Want PowerHalsey
If I Canĺt Have Love, I Want Power
Comet Control - Inside The SunComet Control
Inside The Sun
Dana Dentata - PantychristDana Dentata
Pantychrist

Conifer - Crown Fire
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Anno: 2008
Produzione:
Genere: metal / post-metal / post-hardcore



╚ davvero un peccato che i Conifer non abbiano condotto ad estreme conseguenze le ottime intuizioni contenute nell'eponimo esordio di quattro anni fa. I quattro di Portland si allontanano dalle continue mutazioni stilistiche del passato sintonizzandosi con maggiore precisione sulle frequenze di un heavy-post-rock che nulla regala a novitÓ sulle soluzioni. L'attacco di "Surface Fire" riporta alla mente i Pelican di "Australasia", tinteggiando qua e la l'aria con sprazzi di sludge-core vicini al fare dei Capricorns. Il medesimo copione viene ripreso nella successiva "Cruciform Impennage", che si schiude con un giro in crescendo che discende direttamente dal post-rock. La totale assenza di vocals, eccezion fatta per il lungo e malato spoken di Eugene Robinson (Oxbow) nella finale title-track (istantanea nella quale emerge palesemente la primigenia influenza doom), obbliga i Conifer a dover investire le sole trame strumentali del doppio compito emotivo-comunicativo che, paradossalmente in un momento secondario come l'intermezzo "History Of Disappointment" e nella earthiana "Breathe Hold", trova positivi risultati. Ci˛ porta ad una considerazione inevitabile, ovvero che nonostante gli sforzi riposti sulla creazione di strutture cangianti (che attingono, come oramai di consueto, alle nuove concezioni progressive e ne Ŕ un esempio lampante la lunga e ben concepita "Song For Krom" - intrisa di echi kraut-rock in mezzo), le parti pi¨ dure del disco risultano meno interessanti. Meno interessanti ma non scadenti, ben inteso. Avendo quindi molto apprezzato quanto fatto dai Conifer in passato (ma giÓ nel brano contenuto nello split in condominio coi concittadini Ocean si intravedevano gli attuali sviluppi), al cospetto di un lavoro come "Crown Fire" si rimane un po' con l'amaro in bocca. Le scelte stilistiche di una band non si mettono in discussione ma in un periodo in cui la scena "post" va sempre pi¨ sovraffollandosi, far leva sui caratteri distintivi avrebbe giovato e non poco a questo nuovo parto. Resta il fatto che non pochi ammiratori del genere potrebbero dichiararsi soddisfatti.

[Marco Giarratana]

Canzoni significative: Breathe Hold; Song For Krom; History Of Disappointment.

Questa recensione Ú stata letta 2650 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Solstafir - Svartir SandarSolstafir
Svartir Sandar
Mare - Mare EPMare
Mare EP
Briqueville - QuelleBriqueville
Quelle
Callisto - True Nature UnfoldCallisto
True Nature Unfold
Dead To A Dying World - ElegyDead To A Dying World
Elegy
Vanessa Van Basten - La Stanza Di SwedenborgVanessa Van Basten
La Stanza Di Swedenborg
Rosetta - A Determinism Of MoralityRosetta
A Determinism Of Morality
Kongh - Shadows Of The ShapelessKongh
Shadows Of The Shapeless
A Storm Of Light - As The Valley Of DeathA Storm Of Light
As The Valley Of Death
Neurosis - Given To The RisingNeurosis
Given To The Rising