´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

GGGOLDDD - This Shame Should Not Be Mine (Artoffact)

Ultime recensioni

Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues
Thou - UmbilicalThou
Umbilical
Porcelain - PorcelainPorcelain
Porcelain
Eye - Dark LightEye
Dark Light
Bala - BestaBala
Besta
Henrik Palm - Nerd IconHenrik Palm
Nerd Icon
Pallbearer - Mind Burns AlivePallbearer
Mind Burns Alive
Castle Rat - Into The RealmCastle Rat
Into The Realm
Uncle Acid And The Deadbeats - NellUncle Acid And The Deadbeats
Nell'Ora Blu
Harvestman - Triptych Part OneHarvestman
Triptych Part One
Big Brave - A Chaos Of FlowersBig Brave
A Chaos Of Flowers
English Teacher - This Could Be TexasEnglish Teacher
This Could Be Texas
Iron Monkey - Spleen & GoadIron Monkey
Spleen & Goad
Maruja - ConnlaMaruja
Connla's Well
Bongripper - EmptyBongripper
Empty
Melvins - Tarantula HeartMelvins
Tarantula Heart
Inter Arma - New HeavenInter Arma
New Heaven

GGGOLDDD - This Shame Should Not Be Mine
Autore: GGGOLDDD
Titolo: This Shame Should Not Be Mine
Etichetta: Artoffact
Anno: 2022
Produzione: Jaime Gomez Arellano
Genere: metal / post-metal / pop

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:



Ascolta This Shame Should Not Be Mine





Quando una donna racconta qualcosa di atroce Ŕ tremendamente pi¨ impressionante di quando lo fa un uomo. Ecco perchŔ spesso si tende a minimizzarne la portata o addirittura ad ignorarne le parole. Succede che una giovane donna venga violentata a 19 anni e solo a 36 trovi la forza di parlarne. E quello che ha da dire non Ŕ certo una chiacchierata rilassante fra amici.

"This Shame Should Not Be Mine" (questa vergogna non dovrebbe essere mia) Ŕ un avvertimento giÓ dal titolo. La copertina mostra Milena Eva in versione guerriera con una corazza simbolicamente rappresentante la sua forza conquistata. E' una guerriera orgogliosa e severa che preferirei avere dalla mia parte che trovarmici contro.

Il quinto disco dei Gold (il primo come GGGOLDDD) Ŕ nato durante pandemia come la maggior parte dei dischi che ci troviamo ad ascoltare in questo periodo ed Ŕ stato presentato dal vivo durante la versione "Redux" del Roadburn 2021 (esibizione bonus che trovate nell'edizione doppia). Al di lÓ dei testi (disturbanti e potenti) la musica proposta Ŕ un bel passo avanti per la band olandese. Immaginatevi una sorta di incrocio fra gli ultimi Portishead (quelli krauti di Third) e i Neurosis: voce angelica in primissimo piano e una musica che spazia tra arrangiamenti elettronici e sfumature black metal mantenendo un'armonia che non sfocia mai nel testosteronico (e ci mancherebbe contando le tematiche) ma neanche nell'abisso nero della disperazione. Eva ci accompagna in questo viaggio con fermezza, sicurezza e maturitÓ mostrandosi realmente come la guerriera in foto.

Consiglio di approcciare il disco con la dovuta calma e attenzione: scoprirete una band che in passato ha fatto degli ottimi lavori ma che qui ha trovato la dimensione perfetta.

[Dale P.]

Canzoni significative: Spring, Invisible.

Questa recensione Ú stata letta 552 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



NEWS


13/09/2023 Annunciano un nuovo EP

tAXI dRIVER consiglia

Great Falls - Objects Without PainGreat Falls
Objects Without Pain
Rosetta - A Determinism Of MoralityRosetta
A Determinism Of Morality
No Spill Blood - Eye of NightNo Spill Blood
Eye of Night
Keelhaul - Subject to Change Without NoticeKeelhaul
Subject to Change Without Notice
Kall - BrandKall
Brand
Year Of No Light - ConsolamentumYear Of No Light
Consolamentum
Burst - Lazarus BirdBurst
Lazarus Bird
Vanessa Van Basten - La Stanza Di SwedenborgVanessa Van Basten
La Stanza Di Swedenborg
Mare - Mare EPMare
Mare EP
Dyskinesia - Dalla NascitaDyskinesia
Dalla Nascita