´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Cough - Ritual Abuse (Relapse)

Ultime recensioni

Kim Gordon - The CollectiveKim Gordon
The Collective
High On Fire - Cometh The StormHigh On Fire
Cometh The Storm
Cell Press - CagesCell Press
Cages
Pissed Jeans - Half DivorcedPissed Jeans
Half Divorced
Moor Mother - The Great BailoutMoor Mother
The Great Bailout
The Messthetics - And James Brandon LewisThe Messthetics
And James Brandon Lewis
Brat - Social GraceBrat
Social Grace
Gouge Away - Deep SageGouge Away
Deep Sage
The Body - & Dis Fig - Orchards of a Futile HeavenThe Body
& Dis Fig - Orchards of a Futile Heaven
Chelsea Wolfe - She Reaches Out To She Reaches Out To SheChelsea Wolfe
She Reaches Out To She Reaches Out To She
Matt Cameron - Gory Scorch CretinsMatt Cameron
Gory Scorch Cretins
Sprints - Letter To SelfSprints
Letter To Self
meth. - Shamemeth.
Shame
Hauntologist - HollowHauntologist
Hollow
Eye Flys - Eye FlyesEye Flys
Eye Flyes
Slift - IlionSlift
Ilion
Flooding - Silhoutte MachineFlooding
Silhoutte Machine
Remote Viewing - Modern AddictionsRemote Viewing
Modern Addictions
High Priest - InvocationHigh Priest
Invocation
Briqueville - IIIIBriqueville
IIII

Cough - Ritual Abuse
Titolo: Ritual Abuse
Etichetta: Relapse
Anno: 2010
Produzione: Sanford Parker
Genere: metal / doom / psych

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:




Il doom, si sa, e' un genere che non si presta a molti cambiamenti. Quante volte abbiamo sentito suoni triti e ritriti che hanno portato un'infinita' di gruppi a ripetere incessantemente lo stesso riff all'infinito senza risultare credibili. I Cough non sono rimasti intrappolati in questa palude.

Partiti con l'interessante "Sigillum Luciferi", si rifanno vivi a distanza di due anni grazie alla lungimiranza della Relapse con questo nuovo prodotto che possiede tutte le carte in regola per poter essere considerato una delle migliori uscite del cosiddetto genere "sludge" doom.

Oltre alla consueta pesantezza tipica di gruppi quali Burning Witch e Corrupted, il combo della Virginia ci butta dentro anche una malsana dose di psichedelia acida e corrosiva che inchioda l'ascoltatore alla sedia.

Dei cinque brani presenti, i primi tre fanno letteralmente raggelare il sangue. "Mind Collapse" mette da subito in chiaro cosa aspettarci; l'apporto di una devastante voce "black", alternata ad una pi├╣ "pulita", si va a collocare in un inesorabile e lento incedere. "A Year In Suffering" non sposta le coordinate e si muove nel bel mezzo di una fanghiglia claustrofobica che non lascia scampo. Il gruppo dimostra anche di avere punti di contatto con un'altra band di cui loro stessi si dicono grandi estimatori: gli Unearthly Trance. Successivamente "Crippled Wizard" presenta un finale pi├╣ "melodico" con le tastiere che si miscelano alle chitarre e ne "controllano" la furia. Ma il brano che stempera un po' i toni e' "Crooked Spine", una specie di trip psichedelico che non sarebbe sicuramente dispiaciuto ai Dead Meadow appena prima della deriva finale della title track con i suoi tredici minuti di follia. Catarsi pura.

I Cough rappresentano oggi quello che probabilmente non sono piu' in grado di essere gli Electric Wizard. Se non vi sentite piu' affascinati dai "maghi elettrici" sapete qual e' l'antidoto. La "Tosse" e' decisamente piu' contagiosa.

[Cristiano Roversi]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione Ú stata letta 3249 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Bloody Panda - SummonBloody Panda
Summon
Yob - AtmaYob
Atma
Domkraft - SeedsDomkraft
Seeds
Konvent - Puritan MasochismKonvent
Puritan Masochism
Ramesses - Take The CurseRamesses
Take The Curse
Devil - Time To RepentDevil
Time To Repent
Middian - Age EternalMiddian
Age Eternal
Domkraft - Slow FidelityDomkraft
Slow Fidelity
Blodet - Death MotherBlodet
Death Mother
Messa - CloseMessa
Close