Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Cretin - Freakery (Relapse)

Ultime recensioni

Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
Stöner - Totally...Stöner
Totally...
Primitive Man - InsurmountablePrimitive Man
Insurmountable
Come To Grief - When The World DiesCome To Grief
When The World Dies
Sirom - The Liquified Throne of SimplicitySirom
The Liquified Throne of Simplicity
Deathbell - A Nocturnal CrossingDeathbell
A Nocturnal Crossing
Wucan - Heretic TonguesWucan
Heretic Tongues
Voivod - Synchro AnarchyVoivod
Synchro Anarchy
Blut Aus Nord - Disharmonium - Undreamable AbyssesBlut Aus Nord
Disharmonium - Undreamable Abysses
Emma Ruth Rundle - EG2 Dowsing VoiceEmma Ruth Rundle
EG2 Dowsing Voice
Wyatt E. - Al Beluti DaruWyatt E.
Al Beluti Daru
Wo Fat - The SingularityWo Fat
The Singularity

Cretin - Freakery
Titolo: Freakery
Etichetta: Relapse
Anno: 2006
Produzione:
Genere: metal / grindcore / brutal

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:


MP3: Walking A Midget


Immaginatevi tre psicopatici che vi assalgono alle spalle: uno di loro vi pianta un martello pneumatico nella schiena, un altro vi urla cose atroci nelle orecchie, infine, il terzo, vi spaccherà delle bottiglie di vetro sulla faccia. Questo è "Freakery", splendido esordio dei Cretin, band attiva già dai primi anni 90 e mai arrivata al traguardo del disco vero e proprio.

La lunga carriera si sente tutta. In primis per la grande conoscenza della materia, che consente alla band di costruire brani perfetti e dotati di personalità (e infatti viaggiono su una durata di circa 2 minuti, anzichè i canonici 10 secondi), ma soprattutto l'attitudine devastante della band capace di far ruggire gli strumenti come poche band al giorno d'oggi.

Merito senza dubbio di una registrazione senza artifizi. La batteria, per esempio, non usa trigger. Piccoli particolari che sommati assieme formano la forte personalità dei Cretin.

Un disco formalmente perfetto, che non andrebbe fatto scappare per niente al mondo. Soprattutto se amate il grind/death vecchia scuola (Napalm Death, Carcass) e trovate le band nuove più intente a shockare con titoli e copertine blasfeme più che con la musica vera e propria.

I Cretin suonano. Ed è il caso di aprirgli....

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.


Questa recensione é stata letta 3443 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Agoraphobic Nosebleed - AgorapocalypseAgoraphobic Nosebleed
Agorapocalypse
Pig Destroyer - Phantom LimbPig Destroyer
Phantom Limb
Napalm Death - Smear CampaignNapalm Death
Smear Campaign
Full Of Hell - Garden Of Burning ApparitionsFull Of Hell
Garden Of Burning Apparitions
Corey - SacronienteCorey
Sacroniente
Pig Destroyer - TerrifierPig Destroyer
Terrifier
Cretin - FreakeryCretin
Freakery
Nasum - DoombringerNasum
Doombringer
Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Duma - DumaDuma
Duma