Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Freakery - Cretin (Relapse)

Ultime recensioni

Irreversible Entanglements - Who Sent You?Irreversible Entanglements
Who Sent You?
Jeff Parker - Suite For Max BrownJeff Parker
Suite For Max Brown
En Minor - When The Cold Truth Has Worn Its Miserable WelcomeEn Minor
When The Cold Truth Has Worn Its Miserable Welcome
L.A.Witch - Play With FireL.A.Witch
Play With Fire
Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Raül RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Raül Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today

Cretin - Freakery
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Relapse
Anno: 2006
Produzione:
Genere: metal / grindcore / brutal

MP3: Walking A Midget


Immaginatevi tre psicopatici che vi assalgono alle spalle: uno di loro vi pianta un martello pneumatico nella schiena, un altro vi urla cose atroci nelle orecchie, infine, il terzo, vi spaccherà delle bottiglie di vetro sulla faccia. Questo è "Freakery", splendido esordio dei Cretin, band attiva già dai primi anni 90 e mai arrivata al traguardo del disco vero e proprio.

La lunga carriera si sente tutta. In primis per la grande conoscenza della materia, che consente alla band di costruire brani perfetti e dotati di personalità (e infatti viaggiono su una durata di circa 2 minuti, anzichè i canonici 10 secondi), ma soprattutto l'attitudine devastante della band capace di far ruggire gli strumenti come poche band al giorno d'oggi.

Merito senza dubbio di una registrazione senza artifizi. La batteria, per esempio, non usa trigger. Piccoli particolari che sommati assieme formano la forte personalità dei Cretin.

Un disco formalmente perfetto, che non andrebbe fatto scappare per niente al mondo. Soprattutto se amate il grind/death vecchia scuola (Napalm Death, Carcass) e trovate le band nuove più intente a shockare con titoli e copertine blasfeme più che con la musica vera e propria.

I Cretin suonano. Ed è il caso di aprirgli....

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.


Questa recensione é stata letta 3268 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Napalm Death - Smear CampaignNapalm Death
Smear Campaign
Corey - SacronienteCorey
Sacroniente
Pig Destroyer - Phantom LimbPig Destroyer
Phantom Limb
Pig Destroyer - TerrifierPig Destroyer
Terrifier
Agoraphobic Nosebleed - AgorapocalypseAgoraphobic Nosebleed
Agorapocalypse
Cretin - FreakeryCretin
Freakery
Lethargy - Discography 93-99Lethargy
Discography 93-99
Nasum - DoombringerNasum
Doombringer