Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Default - The Fallout (TVT)

Ultime recensioni

Henrik Palm - Nerd IconHenrik Palm
Nerd Icon
Pallbearer - Mind Burns AlivePallbearer
Mind Burns Alive
Castle Rat - Into The RealmCastle Rat
Into The Realm
Uncle Acid And The Deadbeats - NellUncle Acid And The Deadbeats
Nell'Ora Blu
Harvestman - Triptych Part OneHarvestman
Triptych Part One
Big Brave - A Chaos Of FlowersBig Brave
A Chaos Of Flowers
English Teacher - This Could Be TexasEnglish Teacher
This Could Be Texas
Iron Monkey - Spleen & GoadIron Monkey
Spleen & Goad
Maruja - ConnlaMaruja
Connla's Well
Bongripper - EmptyBongripper
Empty
Melvins - Tarantula HeartMelvins
Tarantula Heart
Inter Arma - New HeavenInter Arma
New Heaven
Whores - WarWhores
War
Couch Slut - You Could Do It TonightCouch Slut
You Could Do It Tonight
Kim Gordon - The CollectiveKim Gordon
The Collective
High On Fire - Cometh The StormHigh On Fire
Cometh The Storm
Cell Press - CagesCell Press
Cages
Pissed Jeans - Half DivorcedPissed Jeans
Half Divorced
Moor Mother - The Great BailoutMoor Mother
The Great Bailout
The Messthetics - And James Brandon LewisThe Messthetics
And James Brandon Lewis

Default - The Fallout
Autore: Default
Titolo: The Fallout
Anno: 2002
Produzione:
Genere: rock / grunge / post-grunge

Voto:



Il brutto nel dover essere un critico è che devi in un certo senso indossare una maschera. Far finta che tutto quello che ascolti non è banale o commerciale e che ti sballi ad ascoltare gruppetti sconosciuti senza uno straccio di talento solo perchè tanto sai già che non li ascolterà mai nessuno. Poi pensi che quello che il "tuo pubblico" vuole da te è la sincerità. In un certo senso ti mette in mano 40mila lire per comprargli un CD. Capisci che non puoi certo comprargli l'ultimo disco di un rumorista giapponese. Tutto questo discorso per consigliarvi questo disco dei Default (nome peggiore non potevano trovarlo). Un disco grunge come può uscire solo dall'America (o come in questo caso dal Canada, che rimane moooolto vicina a Seattle). Ed è profumo di America quello che si sente uscire dalle casse dello stereo. Dalla finestra il paesaggio cambierà, mostrandovi lunghe highway e verdi boschi. La musica la conoscete già, l'avete già amata. Ma non aspettavate altro che riascoltarla. Così vi farete scuotere da Sick And Tired un mix tra Soundgarden e Pearl Jam. Così come nella successiva Deny forte di un riff tipicamente grunge e di un bridge che rieccheggia i Days Of The New. L'highlight del disco è la classica ballatona. Come nei migliori album del genere. Wasting My Time mette in luce tutto il talento del cantante Dallas Smith ed è la canzone più bella ascoltata quest'anno. Date retta a me, in attesa del nuovo dei Pearl Jam ascoltatevi questo "The Fallout". Ne vale la pena. E garantisce anche la produzione di Rick Parashar.

[Dale P.]

Canzoni significative: Wasting My Time, Deny, Live A Lie.

Questa recensione é stata letta 3708 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Green River - Come On DownGreen River
Come On Down
Sunna - One Minute ScienceSunna
One Minute Science
Mudhoney - My Brother The CowMudhoney
My Brother The Cow
AA.VV. - Sub Pop 200AA.VV.
Sub Pop 200
Soundgarden - Down On The UpsideSoundgarden
Down On The Upside
Soundgarden - Ultramega OkSoundgarden
Ultramega Ok
Nirvana - NevermindNirvana
Nevermind
Godsmack - AwakeGodsmack
Awake
Lingua - The Smell Of A Life That Could Have BeenLingua
The Smell Of A Life That Could Have Been
Nirvana - Unplugged In New YorkNirvana
Unplugged In New York