Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Barriers And Passages - Dysrhythmia (Relapse)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Dysrhythmia - Barriers And Passages
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Relapse
Anno: 2006
Produzione:
Genere: metal / progressive / experimental
Scheda autore: Dysrhythmia

MP3: Appeared At First
Sleep Decayer


Senza dubbio uno dei dischi più difficili usciti negli ultimi mesi. I Dysrhythmia si confermano una band non facile, che fa di tutto per spiazzare l'ascoltatore e buttarlo in un mare da cui è impossibile orientarsi. A partire dai suoni alieni e dissonanti, passando da ritmiche spezzate e dispari continuamente spostate e imprevedibili per terminare in stacchi furibondi che causano labirintite immediata.

Come dissi già riguardo al precedente "Pretest": non c'è il virtuosismo fine a sè stesso ma nei Dysrhytmia ogni cosa è virtuosismo. Siamo sempre dalle parti di King Crimson e Don Caballero, ma l'impeto della band supera quella dei due colossi in questione. Ascoltare un brano come "Will The Spirit Prevail" vuol dire prendere 30 anni di musica virtuosa e scavalcare l'idea stessa che si ha del virtuosismo in nome di una composizione sonora potente senza essere metal, psichedelica senza essere drogata e tecnica senza essere stucchevole. Come avviene, in modo diverso, negli Ephel Duath o come facevano anni fa i Don Caballero.

Con questa formula i Dysrhytmia sembra abbiano trovato la strada per stupire e sperimentare allo stesso modo dei giovani King Crimson. Un disco adatto sia agli ascoltatori di postcore tecnico (Candiria, Dillinger Escape Plan) a cui si rivolge il marchio Relapse, sia ad un pubblico più vecchio che ha visto morire il prog soffocato da mancanza di idee e chitarroni metal.

Ovviamente da evitare per tutti coloro che hanno un idea della musica sommaria e minimalista. Per non dire priva di gusto e infantile.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.


Questa recensione é stata letta 4768 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Dysrhythmia - PretestDysrhythmia
Pretest
Dysrhythmia - Psychic MapDysrhythmia
Psychic Map
Dysrhythmia - Terminal TresholdDysrhythmia
Terminal Treshold

NEWS


13/07/2012 Nuovo Brano In Streaming
29/05/2009 Dettagli sul Nuovo Album
10/02/2006 Pronto Il Nuovo Album

tAXI dRIVER consiglia

Hull - Beyond The Lightless SkyHull
Beyond The Lightless Sky
1980 - 19801980
1980
Yakuza - Of Seismic ConsequenceYakuza
Of Seismic Consequence
Fredrik ThordendalFredrik Thordendal's Special Defects
Sol Niger Within
Martyr - Feeding The AbscessMartyr
Feeding The Abscess
Into The Moat - The DesignInto The Moat
The Design
Coprofago - Unorthodox Creative CriteriaCoprofago
Unorthodox Creative Criteria
Behold...The Arctopus - Nano-Nucleonic Cyborg SummoningBehold...The Arctopus
Nano-Nucleonic Cyborg Summoning
Meshuggah - ChaosphereMeshuggah
Chaosphere
Buried Inside - ChronoclastBuried Inside
Chronoclast