Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal [ punk ] indie experimental pop elettronica

Envy - The Fallen Crimson (Pelagic)

Ultime recensioni

Cave In - Heavy PendulumCave In
Heavy Pendulum
Pyrithe - Monuments to ImpermanencePyrithe
Monuments to Impermanence
Aerial Ruin - Loss Seeking FlameAerial Ruin
Loss Seeking Flame
Fontaines D.C. - Skinty FiaFontaines D.C.
Skinty Fia
Helms Alee - Keep This Be The WayHelms Alee
Keep This Be The Way
Pyreship - Light Is A BarrierPyreship
Light Is A Barrier
King Gizzard & The Lizard Wizard - Omnium GatherumKing Gizzard & The Lizard Wizard
Omnium Gatherum
Dissolve Patterns - Dissolve PatternsDissolve Patterns
Dissolve Patterns
Mizmor - & Thou - MyopiaMizmor
& Thou - Myopia
The Lord - Forest NocturneThe Lord
Forest Nocturne
Mares Of Thrace - The ExileMares Of Thrace
The Exile
Keeley Forsyth - LimbsKeeley Forsyth
Limbs
Konvent - Call Down The SunKonvent
Call Down The Sun
Drug Church - HygieneDrug Church
Hygiene
Midnight - Let There Be WitcheryMidnight
Let There Be Witchery
Hallas - Isle Of WisdomHallas
Isle Of Wisdom
Band Of Horses - Things Are GreatBand Of Horses
Things Are Great
3rd Secret - 3rd Secret3rd Secret
3rd Secret
Toundra - HexToundra
Hex
GGGOLDDD - This Shame Should Not Be MineGGGOLDDD
This Shame Should Not Be Mine

Envy - The Fallen Crimson
Autore: Envy
Titolo: The Fallen Crimson
Etichetta: Pelagic
Anno: 2020
Produzione: Daisuke Yamashita
Genere: punk / post-hardcore / screamo

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




Cinque anni di silenzio, l'abbandono e il ritorno del cantante Tetsuya Fukagawa e imprevisti personali hanno rischiato di far chiudere per sempre la sigla Envy, ormai i più anziani rappresentati del post-hardcore attualmente in attività.

Quel post-hardcore che negli ultimi anni è stato inglobato dal più heavy e patinato "post-metal", più testosteronico e generalmente meglio prodotto ma, in molti casi, molto meno affascinante. E' una sfumatura lieve ma che i più anziani riconoscono bene.

I giapponesi Envy aprono il disco con l'impatto violento di "Statement Of Freedom" per poi aprire alle divagazioni atmosferiche e più rilassate che dai Mogwai arrivano agli Isis e a certo shoegaze. "The Fallen Crimson" è uno splendido lavoro di ombre e luci, con dinamiche sorprendenti che trasportano l'ascoltatore in lidi spesso inaspettati (vedi la ballad "Rhythm") e coraggiosi.

Un ritorno non gratuito, per una band che dopo 25 anni di attività è ancora in grado di stupire e di farsi amare.

[Dale P.]

Canzoni significative: Swaying leaves and scattering breath, Rhythm.


Questa recensione é stata letta 527 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



NEWS


25/09/2010 Video di "Worn Heels and the Hands We Hold"
03/09/2010 Seconda Preview Online
10/08/2010 Quinto Disco a Settembre

tAXI dRIVER consiglia

Antithesis - AntithesisAntithesis
Antithesis
Engineer - Crooked VoicesEngineer
Crooked Voices
Laghetto - Sonate In Bu Minore Per 400 Scimmiette UrlantiLaghetto
Sonate In Bu Minore Per 400 Scimmiette Urlanti
SeeYouSpaceCowboy - The Correlation Between Entrance And Exit WoundsSeeYouSpaceCowboy
The Correlation Between Entrance And Exit Wounds
Barrato - Barrato
'mmerecano Siupesciò
Coilguns - WatchwindersCoilguns
Watchwinders
Soul Glo - The Nigga Is MeSoul Glo
The Nigga Is Me
Comity - As Everything Is A TragedyComity
As Everything Is A Tragedy
Cassilis - My ColoursCassilis
My Colours
Gerda - Cosa Dico Quando Non ParloGerda
Cosa Dico Quando Non Parlo