Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

The Evens - Evens, The (Dischord)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Evens, The - The Evens
Voto:
Etichetta: Dischord
Anno: 2005
Produzione:
Genere: indie / rock /
Scheda autore: Evens, The



Ci sono due modi per valutare questo disco:

1) soggettivo = Ian MacKaye Dio, quindi questo disco superbo.

2) oggettivo = non ho la pi pallida idea di chi siano i due che suonano e cantano ma questo disco superbo.

E'sempre bello ascoltare Ian, in uscita libera dai Fugazi (congelati per il resto della vita?). La sua voce, le sue parole, la sua musica e la sua intelligenza quello di cui si ha sempre bisogno. Ed incredibile come in 25 anni di carriera non abbia mai (MAI) sbagliato una nota. Se non conoscete il personaggio (ma perch??), non scambiate queste parole come quelle di un fan. Cercatevi la discografia di Ian e comprate il primo disco che trovate. Poi vediamo se non siete d'accordo con me.

Non ho ancora parlato di questo disco. Scordatevi l'hardcore, scordatevi i White Stripes (l'elefante, la batterista, il duo), scordatevi i Fugazi. Base percussiva, chitarre baritono, riff che fungono anche da basso, voci intime e spesso in duetto. Cerchiamo di farci capire: prendete i Belle And Sebastian e spogliateli di tutto, aggiungetegli i Low e rendeteli socialmente impegnati. Poi prendete Flea e fategli suonare le linee di basso con la chitarra.

Ma la realt che i due suonano come potrebbero farlo solo loro. Quindi non cerchiamo inutili paragoni per invogliarvi a comprare quest'album. Tanto, comunque si veda il disco, sempre superbo rimane... E allora compratelo e basta.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione stata letta 3396 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Evens, The - Get EvenEvens, The
Get Even

Live Reports

29/10/2005GenovaTeatro Carignano

NEWS


21/11/2011 Streaming del Nuovo Singolo

tAXI dRIVER consiglia

Blonde Redhead - Misery Is A ButterflyBlonde Redhead
Misery Is A Butterfly
The Murder Capital - When I Have FearsThe Murder Capital
When I Have Fears
Three One In Gentleman Suit - Some New StrategiesThree One In Gentleman Suit
Some New Strategies
Sonic Youth - DirtySonic Youth
Dirty
Sleater Kinney - Dig Me OutSleater Kinney
Dig Me Out
Kills, The - Keep On Your Mean SideKills, The
Keep On Your Mean Side
 Sux!
Lucido
Effetto Doppler - Indifferenti CieliEffetto Doppler
Indifferenti Cieli
Joe Leaman - Truly Got FishinJoe Leaman
Truly Got Fishin'
Blake Babies, The - God Bless The Blake BabiesBlake Babies, The
God Bless The Blake Babies