Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

Late Night Conversation - Forecast, The (Victory)

Ultime recensioni

Shock Narcotic - I Have Seen The Future And It DoesnShock Narcotic
I Have Seen The Future And It Doesn't Work
Eye Flys - ContextEye Flys
Context
Show Me The Body - Dog WhistleShow Me The Body
Dog Whistle
Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
The Night Watch - An Embarrassment of RichesThe Night Watch
An Embarrassment of Riches
Low Dose - Low DoseLow Dose
Low Dose
Salvation - Year Of The FlySalvation
Year Of The Fly
Lungbutter - HoneyLungbutter
Honey
Matana Roberts - Coin Coin Chapter Four MemphisMatana Roberts
Coin Coin Chapter Four Memphis
Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Cryptae - VestigialCryptae
Vestigial
Hissing Tiles - BoychoirHissing Tiles
Boychoir
Vanishing Twin - The Age Of ImmunologyVanishing Twin
The Age Of Immunology
Buildings - Negative SoundBuildings
Negative Sound
Alpha Hopper - Aloha HopperAlpha Hopper
Aloha Hopper
Rustin Man - Drift CodeRustin Man
Drift Code
Poppy - I DisagreePoppy
I Disagree
Body Hound - No MoonBody Hound
No Moon
Girl Band - The TalkiesGirl Band
The Talkies
Baby Shakes - Cause A SceneBaby Shakes
Cause A Scene

Forecast, The - Late Night Conversation
Voto:
Etichetta: Victory
Anno: 2005
Produzione:
Genere: indie / emo /
Scheda autore: Forecast, The



Leggendo il logo Victory nel retro di quest'album molti punk oltranzisti darebbero fuoco alla musica contenuta all'interno. Ma è ormai qualche anno che la label di Chicago ha allargato i suoi orizzonti abbandonando in parte il tipico sound distintivo. Questi "The Forecast" sono dei redneck provenienti da Peoria (luogo che ha dato i natali anche ai Mudvayne) e si dedicano ad un interessante indie-emo.

Non pensiate al solito gruppetto pop-punk, sareste fuori strada. I Forecast sono molto più vicina all'attitudine intimista di Sunny Day Real Estate, Mineral e primi Get Up Kids. Insomma, l'emo di una volta. Voce struggente e rotta dal pianto su chitarre distorte. Qui, però, le voci sono due: una maschile (il chitarrista Dustin Addis) e una femminile (la bassista Shannon Burns) giusto per aggiungere alle influenze i losangelini X.

Il disco è un gioiellino di spontaneità ruspante che tutti dovrebbero ascoltare e che vi conquisterà in un lampo. Aggiungete vari sapori country, l'ottima produzione di AJ Mogis (Bright Eyes, Cursive, The Faint) e avrete un disco che potrebbe diventare uno dei vostri segreti più belli.

[Dale P.]

Canzoni significative: These Lights, Helping Hands.

Questa recensione é stata letta 2218 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Forecast, The - Late Night ConversationForecast, The
Late Night Conversation