Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

Late Night Conversation - Forecast, The (Victory)

Ultime recensioni

AA.VV. - What Is This That Stands Before Me?AA.VV.
What Is This That Stands Before Me?
Deafbrick - DeafbrickDeafbrick
Deafbrick
Irreversible Entanglements - Who Sent You?Irreversible Entanglements
Who Sent You?
Jeff Parker - Suite For Max BrownJeff Parker
Suite For Max Brown
En Minor - When The Cold Truth Has Worn Its Miserable WelcomeEn Minor
When The Cold Truth Has Worn Its Miserable Welcome
L.A.Witch - Play With FireL.A.Witch
Play With Fire
Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Raül RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Raül Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death

Forecast, The - Late Night Conversation
Voto:
Etichetta: Victory
Anno: 2005
Produzione:
Genere: indie / emo /
Scheda autore: Forecast, The



Leggendo il logo Victory nel retro di quest'album molti punk oltranzisti darebbero fuoco alla musica contenuta all'interno. Ma è ormai qualche anno che la label di Chicago ha allargato i suoi orizzonti abbandonando in parte il tipico sound distintivo. Questi "The Forecast" sono dei redneck provenienti da Peoria (luogo che ha dato i natali anche ai Mudvayne) e si dedicano ad un interessante indie-emo.

Non pensiate al solito gruppetto pop-punk, sareste fuori strada. I Forecast sono molto più vicina all'attitudine intimista di Sunny Day Real Estate, Mineral e primi Get Up Kids. Insomma, l'emo di una volta. Voce struggente e rotta dal pianto su chitarre distorte. Qui, però, le voci sono due: una maschile (il chitarrista Dustin Addis) e una femminile (la bassista Shannon Burns) giusto per aggiungere alle influenze i losangelini X.

Il disco è un gioiellino di spontaneità ruspante che tutti dovrebbero ascoltare e che vi conquisterà in un lampo. Aggiungete vari sapori country, l'ottima produzione di AJ Mogis (Bright Eyes, Cursive, The Faint) e avrete un disco che potrebbe diventare uno dei vostri segreti più belli.

[Dale P.]

Canzoni significative: These Lights, Helping Hands.

Questa recensione é stata letta 2268 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Forecast, The - Late Night ConversationForecast, The
Late Night Conversation