Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Cobrasunrise - Ghostride (Golf)

Ultime recensioni

Sons - Family DinnerSons
Family Dinner
Shock Narcotic - I Have Seen The Future And It DoesnShock Narcotic
I Have Seen The Future And It Doesn't Work
Eye Flys - ContextEye Flys
Context
Show Me The Body - Dog WhistleShow Me The Body
Dog Whistle
Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
The Night Watch - An Embarrassment of RichesThe Night Watch
An Embarrassment of Riches
Low Dose - Low DoseLow Dose
Low Dose
Salvation - Year Of The FlySalvation
Year Of The Fly
Lungbutter - HoneyLungbutter
Honey
Matana Roberts - Coin Coin Chapter Four MemphisMatana Roberts
Coin Coin Chapter Four Memphis
Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Cryptae - VestigialCryptae
Vestigial
Hissing Tiles - BoychoirHissing Tiles
Boychoir
Vanishing Twin - The Age Of ImmunologyVanishing Twin
The Age Of Immunology
Buildings - Negative SoundBuildings
Negative Sound
Alpha Hopper - Aloha HopperAlpha Hopper
Aloha Hopper
Rustin Man - Drift CodeRustin Man
Drift Code
Poppy - I DisagreePoppy
I Disagree
Body Hound - No MoonBody Hound
No Moon
Girl Band - The TalkiesGirl Band
The Talkies

Ghostride - Cobrasunrise
Voto:
Etichetta: Golf
Anno: 2004
Produzione:
Genere: metal / alternative /
Scheda autore: Ghostride



I Ghostrider sono formati dalla sezione ritmica dei Will Haven, dal chitarrista dei Oddman e dal cantante dei Tinfed. Il suono di riferimento è di un bel rock con forti riferimenti emo e hardcore.

La voce di Rey Osburn ha una forte personalità, grintosa nei momenti più duri e malinconica nei momenti più soft. I riferimenti vanno da Robert Smith a Glenn Danzig da Morrissey a Chino Moreno.

La musica è parecchio contrastante. Si possono trovare riferimenti wave come quelli hardcore. Pensate ai Ghostrider come una versione più heavy e meno oscura degli A Perfect Circle.

L'iniziale "3 AM Cobra" (che segue una breve intro) ricorda l'impatto della band di Maynard, recentemente nei negozi con Emotive.

Stupisce la successiva "Rotten Pig Iron" melodica e molto "radio-friendly". "White Wings Of Death" è invece il classico ballatone grunge potente e deprimente. Il disco prosegue su questa linea variabile, forse un po' troppo. Si rischia di scontentare il pubblico "settoriale" che, attratto dal nome dei Will Haven, si ritroverà con materiale un po' troppo orecchiabile.

Il disco, invece, non sfiorando minimamente il capolavoro, risulta orecchiabile e ben riuscito, potente e melodico ma non commerciale. Dategli un'ascoltata: potrebbe piacervi.

[Dale P.]

Canzoni significative: 3AM Cobra, Bear Trap.

Questa recensione é stata letta 2931 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Royal Thunder - CVIRoyal Thunder
CVI
Poppy - I DisagreePoppy
I Disagree
Butterfly Effect - Begins HereButterfly Effect
Begins Here
A Perfect Circle - Thirteen StepA Perfect Circle
Thirteen Step
Dredg - LeitmotifDredg
Leitmotif
KingKing's X
Ogre Tones
Giant Squid - The IchthyologistGiant Squid
The Ichthyologist
Melvins - The Bride Screamed MurderMelvins
The Bride Screamed Murder
Tool - LateralusTool
Lateralus
Poundhound - Massive GroovesPoundhound
Massive Grooves