Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Black Oni - Guapo (Ipecac)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Guapo - Black Oni
Voto:
Etichetta: Ipecac
Anno: 2005
Produzione:
Genere: rock / progressive /

MP3: sample


Rimane un mistero la presenza di un gruppo come i Guapo nel roster Ipecac. Un mistero perchè, anche se di norma l'etichetta è abituata a stupirci, un gruppo progressive-rock va aldilà delle consuete "strane" sperimentazioni del giro Patton.

Certamente, molti ragazzi scopriranno un genere "nuovo" proprio grazie a questo Black Oni. Un genere fatto di ricerca sonora, crescendo arditi e spericolati, ritmiche mai banali e un pizzico di psichedelico ambient.

In realtà, lo sappiamo tutti (anche i ragazzini di cui sopra): il progressive ha quasi quaranta primavere e questi Guapo suonano esattamente come i King Crimson. Potremmo quasi dire che ne sono il più che valido riassunto. Focalizzarci quindi sull'etichetta che pubblica il disco ci porta a perdere di vista l'obiettivo: questo disco è bello.

Bello nel suo crescere, bello nelle pause. Bello nelle sovrapposizioni degli elementi. Bello nel senso di "costruito con gusto e passione". Bello perchè si fa ascoltare volentieri e difficilmente vi annoierà. Bello perchè suonato da dio.

"Black Oni" non è certamente un disco facile, nè immediato. Ma colpisce nella sua spontaneità e per il suo fluire veloce. Nelle sue fughe strumentali, nel dialogo forsennato della sezione ritmica, nel suo costruire strati di suono. Nei suoi voraci cambi di tempo e nel suo insistere su certi temi. Se amate il genere sarebbe un delitto perderselo. Ma è anche vero che "Black Oni" è un bel disco a prescindere dalle catalogazioni.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte

Questa recensione é stata letta 3790 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Grails - DoomsdayerGrails
Doomsdayer's Holiday
The Silence - Metaphysical FeedbackThe Silence
Metaphysical Feedback
Fucking Champs, The - VIFucking Champs, The
VI
Nippon And The Simbol - UniversonbangaorfeoNippon And The Simbol
Universonbangaorfeo
Adrian Belew - Side OneAdrian Belew
Side One
London Underground - Through A Glass DarklyLondon Underground
Through A Glass Darkly
Area - Arbeit Macht FreiArea
Arbeit Macht Frei
Skeleton Key - ObtainiumSkeleton Key
Obtainium
Guapo - Black OniGuapo
Black Oni
Atto IV - Stati AlteratiAtto IV
Stati Alterati