Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Iceburn - Asclepius (Southern Lord)

Ultime recensioni

Menace Ruine - NekyiaMenace Ruine
Nekyia
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Abhorrent Expanse - Gateways to ResplendenceAbhorrent Expanse
Gateways to Resplendence
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null

Iceburn - Asclepius
Autore: Iceburn
Titolo: Asclepius
Etichetta: Southern Lord
Anno: 2021
Produzione:
Genere: metal / sludge / progressive

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta Asclepius





L'ultima volta che vedemmo il nome Iceburn in un disco fu nel 2006 nella serie PhonoMetak di Wallace Records assieme a Zu e Xabier Iriondo. Per trovare un album a loro nome bisogna andare indietro nel 2001 con "Land Of Wind And Ghosts" chiusura finale di un ciclo di eccellenti dischi pubblicati nel corso degli anni 90. Gentry Densley dopo aver sciolto la sigla Iceburn si è reinventato ottimamente con gli Eagle Twin, una delle migliori band del roster Southern Lord.

Proprio Southern Lord pubblica oggi "Asclepius" due lunghi brani pubblicati solo in vinile che vede Gentry Densley, Joseph “Chubba” Smith, James Holder e Cache Tolman riuniti sotto lo storico marchio. Come potremmo definire la musica suonata oggi dagli Iceburn? Progressive sludge? Jazz drone metal? Se vi vengono in mente Mastodon o Bohren & Der Club Of Gore la risposta è no. Se i King Crimson decidessero di suonare come i primi Melvins il risultato non sarebbe molto lontano da "Asclepius". Definiamolo sludge fusion.

Un disco forse non necessario ma decisamente bello da suonare subito dopo (o prima) a "Vital" dei Big Brave.

[Dale P.]

Canzoni significative: Dahlia Rides the Firebird.

Questa recensione é stata letta 515 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Superjoint Ritual - Use Once & DestroySuperjoint Ritual
Use Once & Destroy
Primitive Man - ImmersionPrimitive Man
Immersion
Akimbo - Navigating The BronzeAkimbo
Navigating The Bronze
Kylesa - Static TensionKylesa
Static Tension
Kulk - We Spare NothingKulk
We Spare Nothing
Rwake - RestRwake
Rest
Ufomammut - Opus AlterUfomammut
Opus Alter
Torche - AdmissionTorche
Admission
Kylesa - To Walk A Middle CourseKylesa
To Walk A Middle Course
Blacklab - In A Bizarre DreamBlacklab
In A Bizarre Dream