´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Free - Iggy Pop (Loma Vista)

Ultime recensioni

Deftones - OhmsDeftones
Ohms
Tallah - MatriphagyTallah
Matriphagy
Exhalants - AtonementsExhalants
Atonements
Lump Hammer - BeastLump Hammer
Beast
Obsidian Kingdom - Meat MachineObsidian Kingdom
Meat Machine
Gargoyl - GargoylGargoyl
Gargoyl
Anna Von Hausswolff - All Thoughts FlyAnna Von Hausswolff
All Thoughts Fly
Blues Pills - Holy Moly!Blues Pills
Holy Moly!
Sprain - As Lost Through CollisionSprain
As Lost Through Collision
Thurston Moore - By The FireThurston Moore
By The Fire
Idles - Ultra MonoIdles
Ultra Mono
Sarah Davachi - Cantus, DescantSarah Davachi
Cantus, Descant
AA.VV. - What Is This That Stands Before Me?AA.VV.
What Is This That Stands Before Me?
Deafbrick - DeafbrickDeafbrick
Deafbrick
Irreversible Entanglements - Who Sent You?Irreversible Entanglements
Who Sent You?
Jeff Parker - Suite For Max BrownJeff Parker
Suite For Max Brown
En Minor - When The Cold Truth Has Worn Its Miserable WelcomeEn Minor
When The Cold Truth Has Worn Its Miserable Welcome
L.A.Witch - Play With FireL.A.Witch
Play With Fire
Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand

Iggy Pop - Free
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Anno: 2019
Produzione:
Genere: rock / pop / post rock
Scheda autore: Iggy Pop



Iggy Pop, tutti lo amano ma pochi hanno i suoi dischi in casa. Simbolo dei sopravvissuti degli anni d'oro del rock assieme a Ozzy e ai Rolling Stones in realtÓ Iggy Ŕ sempre stato un sopravvissuto. Negli esordi selvaggi degli Stooges, nel terzo disco con la band ricostruita, agli esordi da solista acchiappato da David Bowie e portato a Berlino, ai tempi del punk quando era giÓ un dinosauro pur avendo pubblicato solo un paio di dischi. Ogni volta Iggy sembra entrare nel mercato discografico inciampando e crollando di faccia contro qualche oggetto di cristallo ottenendo la classica reazione "ma chi ha invitato sto stronzo?". Anche oggi con "Free" viene da dire "ma chi ti vuole? stai a casa!". Iggy Ŕ un portatore di disagio, di malessere, ti sbatte in faccia il degrado molto di pi¨ di un Nick Cave. Iggy Pop Ŕ il degrado in musica.

"Free" Ŕ un album da crooner addormentato. O risvegliato dopo una sbronza epocale. Il sound Ŕ rarefatto, sostenuto dal lavoro della chitarrista ambient Sarah Lipstate (aka Noveller) e dal trombettista Leron Thomas, per lo pi¨ Iggy non canta, ma incanta con il suo vocione old style, un po' Frank Sinatra, un po' Tom Waits, un po' Nick Cave, un po' Lou Reed. Ovvero Iggy Pop. Qui dentro non c'Ŕ rock, a parte qualche piccola disgressione rimembrante il periodo Bowie ("Loves Missing"), solo tanto intimismo "post rock". Se fosse una nuova svolta sarebbe da supportare senza riserve ma siamo sicuri che l'ex Stooges starÓ giÓ pensando al suo prossimo disco, magari techno. O magari con qualche band rock trendy per ricominciare a rockeggiare fastidiosamente.

[Dale P.]

Canzoni significative: Free, Sonali, Glow In The Dark.


Questa recensione Ú stata letta 156 volte!
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Iggy Pop - BeatIggy Pop
Beat'em Up

tAXI dRIVER consiglia

Joe Strummer - StreetcoreJoe Strummer
Streetcore
PGR - Per Grazia RicevutaPGR
Per Grazia Ricevuta
Pearl Jam - Riot ActPearl Jam
Riot Act
24 Grana - Underpop24 Grana
Underpop
Nick Cave - Murder BalladsNick Cave
Murder Ballads
Mc5 - Kick Out The JamsMc5
Kick Out The Jams
Velvet Underground - White Light White HeatVelvet Underground
White Light White Heat
Oasis - Don t Believe The TruthOasis
Don t Believe The Truth
Velvet Underground - LoadedVelvet Underground
Loaded
Neil Young - WeldNeil Young
Weld