´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Free - Iggy Pop (Loma Vista)

Ultime recensioni

Shock Narcotic - I Have Seen The Future And It DoesnShock Narcotic
I Have Seen The Future And It Doesn't Work
Eye Flys - ContextEye Flys
Context
Show Me The Body - Dog WhistleShow Me The Body
Dog Whistle
Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
The Night Watch - An Embarrassment of RichesThe Night Watch
An Embarrassment of Riches
Low Dose - Low DoseLow Dose
Low Dose
Salvation - Year Of The FlySalvation
Year Of The Fly
Lungbutter - HoneyLungbutter
Honey
Matana Roberts - Coin Coin Chapter Four MemphisMatana Roberts
Coin Coin Chapter Four Memphis
Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Cryptae - VestigialCryptae
Vestigial
Hissing Tiles - BoychoirHissing Tiles
Boychoir
Vanishing Twin - The Age Of ImmunologyVanishing Twin
The Age Of Immunology
Buildings - Negative SoundBuildings
Negative Sound
Alpha Hopper - Aloha HopperAlpha Hopper
Aloha Hopper
Rustin Man - Drift CodeRustin Man
Drift Code
Poppy - I DisagreePoppy
I Disagree
Body Hound - No MoonBody Hound
No Moon
Girl Band - The TalkiesGirl Band
The Talkies
Baby Shakes - Cause A SceneBaby Shakes
Cause A Scene

Iggy Pop - Free
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Anno: 2019
Produzione:
Genere: rock / pop / post rock
Scheda autore: Iggy Pop



Iggy Pop, tutti lo amano ma pochi hanno i suoi dischi in casa. Simbolo dei sopravvissuti degli anni d'oro del rock assieme a Ozzy e ai Rolling Stones in realtÓ Iggy Ŕ sempre stato un sopravvissuto. Negli esordi selvaggi degli Stooges, nel terzo disco con la band ricostruita, agli esordi da solista acchiappato da David Bowie e portato a Berlino, ai tempi del punk quando era giÓ un dinosauro pur avendo pubblicato solo un paio di dischi. Ogni volta Iggy sembra entrare nel mercato discografico inciampando e crollando di faccia contro qualche oggetto di cristallo ottenendo la classica reazione "ma chi ha invitato sto stronzo?". Anche oggi con "Free" viene da dire "ma chi ti vuole? stai a casa!". Iggy Ŕ un portatore di disagio, di malessere, ti sbatte in faccia il degrado molto di pi¨ di un Nick Cave. Iggy Pop Ŕ il degrado in musica.

"Free" Ŕ un album da crooner addormentato. O risvegliato dopo una sbronza epocale. Il sound Ŕ rarefatto, sostenuto dal lavoro della chitarrista ambient Sarah Lipstate (aka Noveller) e dal trombettista Leron Thomas, per lo pi¨ Iggy non canta, ma incanta con il suo vocione old style, un po' Frank Sinatra, un po' Tom Waits, un po' Nick Cave, un po' Lou Reed. Ovvero Iggy Pop. Qui dentro non c'Ŕ rock, a parte qualche piccola disgressione rimembrante il periodo Bowie ("Loves Missing"), solo tanto intimismo "post rock". Se fosse una nuova svolta sarebbe da supportare senza riserve ma siamo sicuri che l'ex Stooges starÓ giÓ pensando al suo prossimo disco, magari techno. O magari con qualche band rock trendy per ricominciare a rockeggiare fastidiosamente.

[Dale P.]

Canzoni significative: Free, Sonali, Glow In The Dark.


Questa recensione Ú stata letta 98 volte!
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Iggy Pop - BeatIggy Pop
Beat'em Up

tAXI dRIVER consiglia

Velvet Underground - Velvet Underground & NicoVelvet Underground
Velvet Underground & Nico
Jimmy Chamberlin Complex - Life Begins AgainJimmy Chamberlin Complex
Life Begins Again
Mc5 - Kick Out The JamsMc5
Kick Out The Jams
Pearl Jam - Riot ActPearl Jam
Riot Act
PGR - Per Grazia RicevutaPGR
Per Grazia Ricevuta
T-Rex - Electric WarriorT-Rex
Electric Warrior
Neil Young - GreendaleNeil Young
Greendale
Paul McCartney - Chaos And Creation In The Back YardPaul McCartney
Chaos And Creation In The Back Yard
Subsonica - Controllo Del Livello Di RomboSubsonica
Controllo Del Livello Di Rombo
Neil Young - WeldNeil Young
Weld