´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk indie experimental pop elettronica

Irreversible Entanglements - Open The Gates (International Anthem)

Ultime recensioni

Show Me The Body - Trouble The WaterShow Me The Body
Trouble The Water
Upchuck - Sense YourselfUpchuck
Sense Yourself
BrÝi - Corpos TransparentesBrÝi
Corpos Transparentes
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty
Petbrick - LiminalPetbrick
Liminal
Rigorous Institution - CainsmarshRigorous Institution
Cainsmarsh
Mis■yrming - Me­ HamriMis■yrming
Me­ Hamri
Ultha - All That Has Never Been TrueUltha
All That Has Never Been True
Boris - FadeBoris
Fade
Dead Cross - IIDead Cross
II
Just Mustard - Heart UnderJust Mustard
Heart Under
Otoboke Beaver - Super ChamponOtoboke Beaver
Super Champon
Caustic Casanova - Glass Enclosed Nerve CenterCaustic Casanova
Glass Enclosed Nerve Center
The Lovecraft Sextet - MiserereThe Lovecraft Sextet
Miserere
Gaerea - MirageGaerea
Mirage
Menace Ruine - NekyiaMenace Ruine
Nekyia
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Abhorrent Expanse - Gateways to ResplendenceAbhorrent Expanse
Gateways to Resplendence
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut

Irreversible Entanglements - Open The Gates
Autore: Irreversible Entanglements
Titolo: Open The Gates
Etichetta: International Anthem
Anno: 2021
Produzione: Scott McNiece & David Allen
Genere: jazz / free jazz / experimental

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:



Ascolta Open The Gates





Mi riesce molto difficile recensire il terzo disco degli Irreversible Entanglements. Sono un fan, di quelli che si comportano di fronte a loro come le ragazzine di fronte ad una boy band. Quindi il metro di giudizio Ŕ totalmente falsato da questo, sappiatelo. Quando li scoprii, grazie alla sempre incredibile etichetta International Anthem Recording Company, il mio mondo Ŕ cambiato. In meglio. Il loro sublime mix di culture musicali mi ha stregato fin dalla prima nota e mi ha aperto parecchie porte sul presente, sul passato e sul futuro.

Sembra una frase altisonante ma in realtÓ Ŕ proprio il senso del progetto: prendere la musica nera del passato, traghettarla nel presente e narrare distopie future. Camae Ayewa (Moor Mother), voce; Keir Neuringer, sassofono; Aquiles Navarro, tromba; Luke Stewart, basso; Tcheser Holmes, batteria non hanno intenzione di mollare la presa e con "Open The Gates" riescono ad andare anche oltre al perfetto "Who Sent You?" imbracciando tutti i synth e trasportando il loro sound ancora pi¨ in lÓ. La durata Ŕ mastodontica (i cari vecchi 73 minuti da ascolto in CD) e occorrerÓ parecchia pazienza per trovare voglia di affrontare un mostro sonoro simile ma ci sono talmente tanti momenti orgasmatici che vale la pena, anche ascoltandolo un poco alla volta.

[Dale P.]

Canzoni significative: Lagrimas Del Mar, Water Meditation

Questa recensione Ú stata letta 342 volte!
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Irreversible Entanglements - Who Sent You?Irreversible Entanglements
Who Sent You?

tAXI dRIVER consiglia

Irreversible Entanglements - Open The GatesIrreversible Entanglements
Open The Gates
Matana Roberts - Coin Coin Chapter Four MemphisMatana Roberts
Coin Coin Chapter Four Memphis
Irreversible Entanglements - Who Sent You?Irreversible Entanglements
Who Sent You?