´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Chaos Is My Name - Khlyst (Hydra Head)

Ultime recensioni

Might - MightMight
Might
Appalooza - The Holy Of HoliesAppalooza
The Holy Of Holies
Dry Cleaning - New Long LegDry Cleaning
New Long Leg
A.A. Williams - Songs From IsolationA.A. Williams
Songs From Isolation
Concrete Ships - In ObservanceConcrete Ships
In Observance
Tomahawk - Tonic ImmobilityTomahawk
Tonic Immobility
Lucidvox - We AreLucidvox
We Are
Eyehategod - A History of Nomadic BehaviorEyehategod
A History of Nomadic Behavior
Really From - Really FromReally From
Really From
Shame - Drunk Tank PinkShame
Drunk Tank Pink
Worn - Human WorkWorn
Human Work
My Morning Jacket - Waterfall IIMy Morning Jacket
Waterfall II
Uada - DjinnUada
Djinn
John Carpenter - Lost Themes IIIJohn Carpenter
Lost Themes III
Constance Tomb - MCMLXXXVIIIConstance Tomb
MCMLXXXVIII
Black Country, New Road - For the First TimeBlack Country, New Road
For the First Time
Originalii - PendulumOriginalii
Pendulum
Divide And Dissolve - Gas LitDivide And Dissolve
Gas Lit
Portrayal Of Guilt - We Are Always AlonePortrayal Of Guilt
We Are Always Alone
Zola Mennan÷h - Longing for BelongingZola Mennan÷h
Longing for Belonging

Khlyst - Chaos Is My Name
Voto:
Etichetta: Hydra Head
Anno: 2006
Produzione:
Genere: metal / drone / doom



Appena si apre questo disco, vieni catapultato in un mare di nero che fa davvero paura, ma non Ŕ cosý banale come potreste pensare, nonostante la lezione dei dron(m)edari moderni (Sunn O))), Khanate) rimanga imprescindibile anche per Khlyst, e sorvolando sul fatto che qui dentro ci suonino l'ex Thorr's Hammer Runhild GammelsŠter e James Plotkin, ovvero due che di rumore nero se ne intendono. Quello che ne viene fuori Ŕ l'album che Keiji Haino avrebbe scritto se fosse nato in Norvegia e avesse deciso di suonare Black Metal. Otto tracce in cui uno improvvisa con in mente una cattiveria tarata con l'istinto, e rimaneggiate dalla lucida follia del signor Plotkin, il quale non tradisce la tradizione di quello che furono i vari Old/Phantomsmasher/Khanate, tirandone fuori un suono ambientale/rumorista che se non Ŕ perfettamente a fuoco, poco ci manca. Come se giocare a ping pong tra l'America e il nord Europa fosse la cosa pi¨ naturale del mondo. Qualcuno potrebbe lamentare il fatto che si tratti di un semplice divertissement e che di dischi cosý ce ne siano giÓ a bizzeffe. ╚ vero, ma se gli esercizi di stile fossero tutti come questo, non esisterebbero dischi brutti. Ci˛ non toglie, che Ŕ veramente difficile colmare l'incolmabile lasciato dai Khanate.

[Mirko Quaglio]

Canzoni significative: tutte.


Questa recensione Ú stata letta 3826 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Sunn O))) - 00 VoidSunn O)))
00 Void
The Dead C - Rare RaversThe Dead C
Rare Ravers
Sunn O))) - Life MetalSunn O)))
Life Metal
Harvestman - Lashing The RyeHarvestman
Lashing The Rye
Sunn O))) - Black OneSunn O)))
Black One
Boris - NOBoris
NO
ASVA - What You DonASVA
What You Don't Know Is Frontier
Divide And Dissolve - Gas LitDivide And Dissolve
Gas Lit
Neptunian Maximalism - EonsNeptunian Maximalism
Eons
Mamiffer - Mare DecendriiMamiffer
Mare Decendrii