´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

King Buzzo - This Machine Kills Artists (Ipecac)

Ultime recensioni

Great Falls - Objects Without PainGreat Falls
Objects Without Pain
Brad - In The Moment That YouBrad
In The Moment That You're Born
Persekutor - Snow BusinessPersekutor
Snow Business
Domkraft - Sonic MoonsDomkraft
Sonic Moons
Baroness - StoneBaroness
Stone
Benefits - NailsBenefits
Nails
Sprain - The Lamb As EffigySprain
The Lamb As Effigy
Blut Aus Nord - Disharmonium - NahabBlut Aus Nord
Disharmonium - Nahab
Be Your Own Pet - MommyBe Your Own Pet
Mommy
Crawl - DamnedCrawl
Damned
The Armed - Perfect SaviorsThe Armed
Perfect Saviors
Home Front - Games of PowerHome Front
Games of Power
Mizmor - ProsaicMizmor
Prosaic
Spotlights - Alchemy For The DeadsSpotlights
Alchemy For The Deads
Mutoid Man - MutantsMutoid Man
Mutants
 AA.VV. - Superunknown Redux AA.VV.
Superunknown Redux
Somnuri - DesideriumSomnuri
Desiderium
Godflesh - PurgeGodflesh
Purge
Hasard - MalivoreHasard
Malivore
Khanate - To Be CruelKhanate
To Be Cruel

King Buzzo - This Machine Kills Artists
Titolo: This Machine Kills Artists
Etichetta: Ipecac
Anno: 2014
Produzione: Toshi Kasai
Genere: rock / alternative / acoustic

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:



Compra King Buzzo su Taxi Driver Store


Molti pensano che fare dischi vuol dire automaticamente essere ricchi. Probabilmente funzionava negli anni 90, quando le major mettevano sotto contratto praticamente tutti e si vendevano milionate di dischi. Attualmente non e' cosi': il pubblico si e' notevolmente ridotto ma, cosi' come era prima del boom del suono indipendente, sono rimasti giusto i fedelissimi a supportare le uscite discografiche piu' coraggiose. E gli "artisti" sono tornati a fare la fame.

I Melvins hanno sempre fatto una grassa risata in faccia a questa "crisi": la loro ricetta e' di pubblicare qualcosa appena possibile. Sia un disco, una collaborazione, un rutto. Qualcuno disposto a comprarlo si trova sempre (vedi il sottoscritto).

In questi mesi King Buzzo ha evidentemente voglia di prendere in giro il suo pubblico, ridergli in faccia e portare in giro le bozze di pezzi dei Melvins mai provati con Dale. Questo "This Machine Kill Artists" e' geniale fin dal titolo, ma all'interno troverete esattamente quello che potreste aspettarvi da Buzz Osborne senza amplificatore: canzoni alla Melvins acustiche.

Apro una parentesi per segnalarvi che Dale Crover ha pubblicato l'anno scorso un disco senza King Buzzo, assieme a Joe Plummer dei Black Heart Procession e Cody Willis dei Big Business. Batterie, percussioni e suonini: andatevelo ad ascoltare (magari su Soundcloud, dato che il disco e' gia' fuori catalogo). Questo per dire che le uscite soliste possono (devono?) essere qualcosa che non ti permette di fare la band madre.

Ma questa considerazione e' abbastanza superficiale: cosa non hanno fatto nei dischi i Melvins? Ecco perche' ogni volta che se ne escono con qualcosa di "normale" ci rimango male. E questo disco, per assurdo, e' normale. Un normale disco acustico di King Buzzo. Anche se e' il primo in 50 anni. Ovviamente da aggiungere alla collezione, ma difficilmente aprira' nuovi orizzonti a qualcuno.

[Dale P.]

Canzoni significative: Dark Brown Teeth, Illegal Mona

Questa recensione Ú stata letta 4629 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Division Of Laura Lee - Black CityDivision Of Laura Lee
Black City
Black Eyes Snakes, The - Rise Up!Black Eyes Snakes, The
Rise Up!
Sleater Kinney - The WoodsSleater Kinney
The Woods
Helms Alee - NoctilucaHelms Alee
Noctiluca
Quinto Stato - Quinto StatoQuinto Stato
Quinto Stato
Waax - Big GriefWaax
Big Grief
Melissa Auf Der Maur - Auf Der MaurMelissa Auf Der Maur
Auf Der Maur
Love In Elevator - Venoma EPLove In Elevator
Venoma EP
Helmet - MeantimeHelmet
Meantime
Tre Allegri Ragazzi Morti - Le OriginiTre Allegri Ragazzi Morti
Le Origini