´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

The Path Of Totality - Korn (Roadrunner)


Korn - The Path Of Totality
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Etichetta: Roadrunner
Anno: 2011
Produzione: Jonathan Davis
Genere: metal / nu-metal / elettronica
Scheda autore: Korn



Che il Nu-metal sia uno dei generi invecchiati peggio della storia del rock non ci piove. Che ci sia parecchia omerta' su chi lo ascoltava tra il 1998 e il 2002 (gli anni del boom) fa riflettere su quanto sia considerabile semplicemente "un grosso errore" un po' da tutti.

I Korn pero' sono coloro che nel 1994, quando ancora ci vestivamo con le camicie di flanella e probabilmente non avevamo ancora ascoltato tutta la discografia a ritroso dei Soundgarden, rilasciarono un debutto di quelli che lasciano il segno. Poi con i successivi dischi si presero il lusso di diventare dei classici della musica, diradando l'impatto e giocando con gli stereotipi.

Il mondo musicale intorno e' cambiato, e loro si sono chiusi a riccio in un mare di banalita'.

Questo disco, intitolato "The Path Of Totality", porta i Korn a flirtare con quella che si definisce superficialmente Dubstep, ma che non ha molto a che fare con Burial, King Midas Sound o l'Hyperdub. L'ennesimo caso di appropriazione indebita di termine musicale (come "emo" e "indie", diametralmente opposto a quello che il nome rappresentava in origine). In questo caso il dubstep e' riassumibile in suononi tamarri e ribassati. Ma senza l'ombra di dub e nemmeno two-step.

I Korn sapevano bene del risultato finale: sono passati 15 anni ma quelli piu' vecchi non dimenticheranno la colonna sonora di Spawn, che faceva flirtare Prodigy e Tom Morello, Slayer e Atari Teenage Riot, Orbital e Kirk Hammet. E i Korn con i Dust Brothers.

L'effetto dovrebbe essere piu' o meno lo stesso in questo album di collaborazioni con Skrillex, Noisia, Excision. Beat e suoni sintetici, con chitarroni e la voce di Jonathan Davis. Peccato che il tutto suoni molto lento, come se i Korn lasciassero volutamente spazi vuoti da riempire con synth e loop, senza sapere cosa fare per riempire i brani. In risultato e' un album piuttosto piatto, molto paraculo (con i classici "Go!" "Get up" "Shut The Fuck Up" che ci riportano al 1998 e che abbondano nel singolo con Skrillex) e privo di energia. Diciamo tranquillamente pop. Ma senza il sapore "wave gotico" che faceva salvare anche gli episodi piu' deboli della passata discografia.

Ovviamente prevedo milioni di copie vendute.

[Dale P.]

Canzoni significative: Get Up, Sanctuary.


Questa recensione Ú stata letta 2086 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Korn - Follow The LeaderKorn
Follow The Leader
Korn - IssuesKorn
Issues
Korn - KornKorn
Korn
Korn - Life Is PeachyKorn
Life Is Peachy
Korn - Mtv UnpluggedKorn
Mtv Unplugged
Korn - See You On The Other SideKorn
See You On The Other Side
Korn - Take A Look In The MirrorKorn
Take A Look In The Mirror
Korn - The NothingKorn
The Nothing
Korn - UntouchablesKorn
Untouchables

NEWS


13/07/2010 Concerto Dentro Crop Circle
20/04/2007 Il Sostituto Di Terry Bozzio
01/03/2007 Il Nuovo Chitarrista Del Tour
18/01/2007 Unplugged A Marzo
08/01/2007 Terry Bozzio Alla Batteria
24/03/2006 Raccolta di RaritÓ A Maggio
24/02/2005 Head Lascia Il Gruppo!
14/01/2005 Tracklist del Disco di Cover

tAXI dRIVER consiglia

 None Of Us
Twice Again
Spineshank - The Height Of CallousnessSpineshank
The Height Of Callousness
Korn - Life Is PeachyKorn
Life Is Peachy
Mudvayne - The End Of All Things To ComeMudvayne
The End Of All Things To Come
Miocene - A Pefect Life With A View Of The SwampMiocene
A Pefect Life With A View Of The Swamp
Deftones - AdrenalineDeftones
Adrenaline
Korn - IssuesKorn
Issues
Mad Capsule Markets - 010Mad Capsule Markets
010
Dog Fashion Disco - Anarchist Of Good TasteDog Fashion Disco
Anarchist Of Good Taste
Papa Roach - InfestPapa Roach
Infest