Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Krallice - Crystalline Exhaustion (Autoproduzione)

Ultime recensioni

Castle Rat - Into The RealmCastle Rat
Into The Realm
Uncle Acid And The Deadbeats - NellUncle Acid And The Deadbeats
Nell'Ora Blu
Harvestman - Triptych Part OneHarvestman
Triptych Part One
Big Brave - A Chaos Of FlowersBig Brave
A Chaos Of Flowers
English Teacher - This Could Be TexasEnglish Teacher
This Could Be Texas
Iron Monkey - Spleen & GoadIron Monkey
Spleen & Goad
Maruja - ConnlaMaruja
Connla's Well
Bongripper - EmptyBongripper
Empty
Melvins - Tarantula HeartMelvins
Tarantula Heart
Inter Arma - New HeavenInter Arma
New Heaven
Whores - WarWhores
War
Couch Slut - You Could Do It TonightCouch Slut
You Could Do It Tonight
Kim Gordon - The CollectiveKim Gordon
The Collective
High On Fire - Cometh The StormHigh On Fire
Cometh The Storm
Cell Press - CagesCell Press
Cages
Pissed Jeans - Half DivorcedPissed Jeans
Half Divorced
Moor Mother - The Great BailoutMoor Mother
The Great Bailout
The Messthetics - And James Brandon LewisThe Messthetics
And James Brandon Lewis
Brat - Social GraceBrat
Social Grace
Gouge Away - Deep SageGouge Away
Deep Sage

Krallice - Crystalline Exhaustion
Autore: Krallice
Titolo: Crystalline Exhaustion
Anno: 2022
Produzione: Colin Marston
Genere: metal / black metal / progressive

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta Crystalline Exhaustion





Colin Marston è ormai un quotato produttore di area estrema. Forse ve lo ricordate nei bizzarri Dysrhythmia e negli ancora più folli Behold...The Arcotpus. Ma spulciando nella sua discografia troverete quasi un centinaio di album in cui ha suonato. Mick Barr proviene dal noise più sperimentale con Crom-Tech e Orthrelm. Anche lui ha nel curriculum un centinaio di dischi. Gli altri due soci sono più tranquilli, sebbene anche loro non siano abituati a stare con le mani in mano. Insieme sono i Krallice probabilmente la band black metal più venerata dai non black metallari. Il loro sound si è evoluto disco dopo disco (siamo a quasi una dozzina) incorporando elementi death metal, progressivi, psichedelici e scegliendo sempre una strada complessa che in Europa definiremmo "avantgarde".

Krallice anche in questo episodio ci allietano con synth atmosferici per poi sommergerci in riff super complessi e arzigogolati che metteranno a dura prova i nostri neuroni. Tecnici ma non inutilmente contorti i brani scorrono con fluidità glacale come fossero generati da un frigorifero robot. Pensate a dei Voivod con il retro terra black metal e non sarete troppo lontani da quello proposto dai newyorkesi.

[Dale P.]

Canzoni significative: Crystalline Exhaustion, Archlights.

Questa recensione é stata letta 459 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



NEWS


30/01/2011 Diotima ad Aprile

tAXI dRIVER consiglia

Wolves In The Throne Room - Primordial ArcanaWolves In The Throne Room
Primordial Arcana
Vorlust - Lick The FleshVorlust
Lick The Flesh
Mgla - Age Of ExcuseMgla
Age Of Excuse
Shining - Black JazzShining
Black Jazz
Bríi - Entre Tudo que é Visto e OcultoBríi
Entre Tudo que é Visto e Oculto
Deathspell Omega - The Long DefeatDeathspell Omega
The Long Defeat
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Liturgy - AesthethicaLiturgy
Aesthethica
Ettrick - Sudden Arrhythmic DeathEttrick
Sudden Arrhythmic Death
Violet Cold - Empire Of LoveViolet Cold
Empire Of Love