Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Resolution - Lamb Of God (Roadrunner)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Lamb Of God - Resolution
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Etichetta: Roadrunner
Anno: 2012
Produzione: Josh Wilbur
Genere: metal / metalcore / thrash



Anche se la formula non riserva piu' alcuna sorpresa, i Lamb Of God si confermano una delle band metallare piu' in forma dell'ultimo decennio. A fronte di un "Wrath" che, col passare del tempo, si e' ridimensionato drasticamente, stavolta con "Resolution" la banda di Richmond, Virginia, fa centro senza riserve.

e' comunque lontana la perfezione di "Ashes Of The Wake", quel mood catastrofico iniettato di riff al veleno e lo snodarsi avvincente di ogni singola struttura all'interno dei brani sono irreplicabili, ciononostante il quintetto non ha abbandonato la ricetta e l'ha anzi tramutata in canone.

Non mancano i mosh spaccaossa e le cavalcate in puro stile death, gli assalti all'arma bianca ci sono tutti e rispondono ai nomi di "Desolation", "Guilty", "Cheated".

I Lamb Of God non lesinano distensioni che puntano a melodie strumentali che leniscono la furia cieca disseminata a destra e manca: e' cosi' che escono fuori i refrain di "The Number Six" e "Visitation" o i lirismi di "King Me". Minacciosa l'apertura del disco con "Straight For The Sun", badilata alla moviola.

A fronte di un Randy Blythe sempre piu' efferato col suo growl malefico, i LOG, da otto anni a questa parte, non mutano nulla a livello di suoni mantenendo una batteria iper-triggerata che puntella chitarre dalle timbriche perennemente uguali. E va notato che in piu' punti c'e' puzza di riciclo spudorato: il manto ritmico di "Redneck" e' riproposto in "Ghost Walking" al limite del copia/incolla, "Terminally Unique" richiama in via palese "Omerta". Ma va da se', un certo manierismo e' passabile a fronte di una collezione di canzoni che, stavolta, non conosce alcuna flessione.

[Marco Giarratana]

Canzoni significative: Visitation; The NUmber Six; Desolation; Guilty; Terminally Unique.Stealing Pictures, Slow 6 Apocalypse.


Questa recensione Ú stata letta 1833 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Lamb Of God - WrathLamb Of God
Wrath

NEWS


12/07/2006 Dettagli Su Sacrament
23/01/2005 Ristampa dei Burn The Priest

tAXI dRIVER consiglia

A Life Once Lost - A Great ArtistA Life Once Lost
A Great Artist
Zao - The Fear Is What Keeps Us HereZao
The Fear Is What Keeps Us Here
Abel Is Dying - Promo 2k5Abel Is Dying
Promo 2k5
Since By Man - A Hate Love RelationshipSince By Man
A Hate Love Relationship
Un-kind - Hurts To The CoreUn-kind
Hurts To The Core
Znort - 200 BpmZnort
200 Bpm
 Brutal Rash
The Gyre
Throwdown - VendettaThrowdown
Vendetta
A Life Once Lost - HunterA Life Once Lost
Hunter
Sepultura - RoorbackSepultura
Roorback