Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Mysterium Tremendum - Lord Dying (eOne)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Lord Dying - Mysterium Tremendum
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: eOne
Anno: 2019
Produzione: Hatsukazu Inagaki
Genere: metal / sludge / progressive
Scheda autore: Lord Dying



Arrivati al terzo disco i Lord Dying decidono di fare sul serio. Cambio massiccio di formazione, cambio di label (da Relapse a eOne) e cambio di sonorità. I più attenti avranno capito fin dalla copertina: i doomster di Portland hanno svoltato nel progressive. Come se High On Fire e primi Baroness decidessero di innestare il loro sound con notevoli cambi di atmosfera, a volte sconfinando in "dolci" interludi, a volte sorprendendo l'ascoltatore con selvaggi attacchi death metal. "Mysterium Tremendum" è un disco quindi molto vario e sicuramente soprendente, che prende una nuova strada rispetto a quella più "semplice" dei Mastodon. L'uso della voce pulita richiama certo metal tecnico (Devin Townsend, Opeth) più che l'hard rock settantiano, mentre sul growl siamo dalle parti del classico vocione doom/death.

Forse un disco troppo stravagante, a tratti anche un po' forzato, e poco carismatico per far gridare al miracolo ma ha parecchie frecce al suo arco. Probabilmente più per merito di un genere che ultimamente si è un po' arenato e che con "Mysterium Tremendum" mostra un tentativo di svincolarsi dai soliti clichè.

[Dale P.]

Canzoni significative: Nearing the End of the Curling Worm.


Questa recensione é stata letta 110 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Eye Flys - ContextEye Flys
Context
Baroness - Blue RecordBaroness
Blue Record
Mastodon - Call Of The MastodonMastodon
Call Of The Mastodon
Facedowninshit - Nothing Positive Only NegativeFacedowninshit
Nothing Positive Only Negative
Down - IIDown
II
AA.VV. - Neurot Recordings IAA.VV.
Neurot Recordings I
Rwake - RestRwake
Rest
Fight Amp - Hungry For NothingFight Amp
Hungry For Nothing
Black Cobra - ChronomegaBlack Cobra
Chronomega
Kylesa - Static TensionKylesa
Static Tension