Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Mysterium Tremendum - Lord Dying (eOne)

Ultime recensioni

Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Raül RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Raül Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet
Jesu - Never EPJesu
Never EP
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I

Lord Dying - Mysterium Tremendum
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: eOne
Anno: 2019
Produzione: Hatsukazu Inagaki
Genere: metal / sludge / progressive
Scheda autore: Lord Dying



Arrivati al terzo disco i Lord Dying decidono di fare sul serio. Cambio massiccio di formazione, cambio di label (da Relapse a eOne) e cambio di sonorità. I più attenti avranno capito fin dalla copertina: i doomster di Portland hanno svoltato nel progressive. Come se High On Fire e primi Baroness decidessero di innestare il loro sound con notevoli cambi di atmosfera, a volte sconfinando in "dolci" interludi, a volte sorprendendo l'ascoltatore con selvaggi attacchi death metal. "Mysterium Tremendum" è un disco quindi molto vario e sicuramente soprendente, che prende una nuova strada rispetto a quella più "semplice" dei Mastodon. L'uso della voce pulita richiama certo metal tecnico (Devin Townsend, Opeth) più che l'hard rock settantiano, mentre sul growl siamo dalle parti del classico vocione doom/death.

Forse un disco troppo stravagante, a tratti anche un po' forzato, e poco carismatico per far gridare al miracolo ma ha parecchie frecce al suo arco. Probabilmente più per merito di un genere che ultimamente si è un po' arenato e che con "Mysterium Tremendum" mostra un tentativo di svincolarsi dai soliti clichè.

[Dale P.]

Canzoni significative: Nearing the End of the Curling Worm.


Questa recensione é stata letta 123 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Eye Flys - ContextEye Flys
Context
Rainbow Grave - No YouRainbow Grave
No You
Time To Burn - Starting PointTime To Burn
Starting Point
Ufomammut - Opus AlterUfomammut
Opus Alter
Keelhaul - Triumphant Return To ObscurityKeelhaul
Triumphant Return To Obscurity
Baroness - Blue RecordBaroness
Blue Record
Down - III - Over The UnderDown
III - Over The Under
Black Cobra - ChronomegaBlack Cobra
Chronomega
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words