ļ»æ

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Other - Lustmord (Hydra Head)

Ultime recensioni

Slowshine - Living LightSlowshine
Living Light
Unto Others - StrenghtUnto Others
Strenght
Space Afrika - Honest LabourSpace Afrika
Honest Labour
Dead Sara - It AinDead Sara
It Ain't Tragic
Big Brave - & The Body - Leaving None But Small BirdsBig Brave
& The Body - Leaving None But Small Birds
XX'ed Out
We All Do Wrong
Damon Locks Black Monument Ensemble - NowDamon Locks Black Monument Ensemble
Now
Angel Bat Dawid - Hush Harbor Mixtape Vol. 1 DoxologyAngel Bat Dawid
Hush Harbor Mixtape Vol. 1 Doxology
Andrew W.K. - God Is PartyingAndrew W.K.
God Is Partying
Hildur Gušnadóttir - Battlefield 2042 SoundtrackHildur Gušnadóttir
Battlefield 2042 Soundtrack
Chubby And The Gang - The MuttChubby And The Gang
The Mutt's Nuts
Amyl And The Sniffers - Comfort To MeAmyl And The Sniffers
Comfort To Me
Low - Hey WhatLow
Hey What
Hooded Menace - The Tritonus BellHooded Menace
The Tritonus Bell
Tropical Fuck Storm - Deep StatesTropical Fuck Storm
Deep States
Halsey - If I Can’t Have Love, I Want PowerHalsey
If I Can’t Have Love, I Want Power
Comet Control - Inside The SunComet Control
Inside The Sun
Dana Dentata - PantychristDana Dentata
Pantychrist
Turnstile - Glow OnTurnstile
Glow On
Jadsa - Olho de VidroJadsa
Olho de Vidro

Lustmord - Other
Voto:
Produzione:
Originalitą:
Tecnica:

Etichetta: Hydra Head
Anno: 2008
Produzione: Lustmord
Genere: metal / drone / ambient



Lustmord č diventato negli ultimi anni tra i nomi pił noti dell'ambient industriale, al di lą della cerchia di appassionati che lo segue dai lontani esordi nei primi anni 80, complici i suoi recenti flirt con la scena alternative metal americana. Melvins in primis. Dopo la condivisione dell'album "Pigs Of The Roman Empire", Buzz č diventato collaboratore fisso di Brian Williams, condividendo anche il precedente Juggernaut.

Nel suo tentativo di aggiornarsi e di mettersi in linea con gli standard odierni (ma in realtą si trova essere sempre un passo avanti), questo [Other] vanta delle ospitate di tutto rispetto. Oltre a King Buzzo, che si limita a scrivere e suonare la lunga e ipnotica Prime [Aversion], troviamo la chitarra di Adam Jones dei Tool nell'infinita Godeater, in Dark Awakening e nella finale Er Ub Us, e Aaron Turner degli Isis in Element.

Non aspettatevi niente dei Tool, e nemmeno degli Isis, qui abbiamo a che fare con soundscapes e lunghi drones, vaghi beat industriali e parecchia oscuritą. La vicinanza stilistica č con i vecchi dischi di Melvins, Earth, SunnO))) data la predominanza chitarritica, addirittura con puntate verso lo sludge (Dark Awakening, con un inedito Adam Jones).

Come i SunnO))) insegnano un buon aiuto per sdoganare e per rendere pił vari i dischi del genere sono necessarie le collaborazioni. Collaborazioni che rendono il tutto masticabile e vario pur senza perdere la componente oscura e malata.

Per chi si vuole immergere in questo mare, nero come la pece, [Other] č senza dubbio un ottimo inizio. Ma č necessario chiudere gli occhi e aprire la mente. E prepararli a riaprirli con addosso parecchio malessere.

[Dale P.]

Canzoni significative: Dark Awakening, Prime Aversion.

Questa recensione é stata letta 2620 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Lustmord - & Karin Park - AlterLustmord
& Karin Park - Alter
Lustmord - Songs Of Gods And DemonsLustmord
Songs Of Gods And Demons

NEWS


14/07/2006 Con King Buzzo

tAXI dRIVER consiglia

Alexander Tucker - Third MouthAlexander Tucker
Third Mouth
Dark Buddha Rising - MathreyataDark Buddha Rising
Mathreyata
Mizmor - & Andrew Black - DialethiaMizmor
& Andrew Black - Dialethia
Neptunian Maximalism - EonsNeptunian Maximalism
Eons
Divide And Dissolve - Gas LitDivide And Dissolve
Gas Lit
Harvestman - TrinityHarvestman
Trinity
Boris - AbsolutegoBoris
Absolutego
Sunn O))) - 00 VoidSunn O)))
00 Void
Alexander Tucker - DorwytchAlexander Tucker
Dorwytch
Earth - Earth 2Earth
Earth 2