Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Contraddiction Collapse - Meshuggah (Nuclear Blast)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Meshuggah - Contraddiction Collapse
Voto:
Etichetta: Nuclear Blast
Anno: 1991
Produzione:
Genere: metal / progressive / death
Scheda autore: Meshuggah



L'esordio della band svedese all'insegna del Thrash metal tecnico.

Le influenze più evidenti sono i Metallica, i Pantera e gli Anthrax. Da leccarsi i baffi, no? Ciò che salta alle orecchie è l'impatto di suoni compressi in alternanza con stacchi che fanno pereder un po' le coordinate spazio-temporali.in "Greed" a un certo punto sembra che la lente del lettore stia saltando! E questi spostamenti improvvisi ci piacciono, perchè mantengono vivo l'interesse durante l'ascolto. Un bel Thrash metal violento, sì, ma che va oltre sé stesso, che si districa in ritmiche dapprima severe, sincopate, sempre minacciose. Il tutto accostato a richiami fusion che si scorgono negli assoli per es. di "Internal evidence" o "Qualms of reality". "Choirs of devastation", ha un'intro-ballata la cui poesia viene interrotta da un incalzare di doppia cassa all'unisono col resto. Questi passaggi sono parecchio riusciti, le tracce sono tutte varie ma senza discostarsi eccessivamente dal genere. Credo di potere affremare che si tratti del disco più orecchiabile dei furibondi Meshuggah, un esordio di tutto rispetto per coloro che diventeranno nel giro di qualche anno la band più rivoluzionaria e sperimentatrice del metal estremo.

[Shizu]

Canzoni significative: Choirs of devastation, Qualms of reality

Questa recensione é stata letta 4041 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Meshuggah - Catch 33Meshuggah
Catch 33
Meshuggah - ChaosphereMeshuggah
Chaosphere
Meshuggah - IMeshuggah
I
Meshuggah - None EPMeshuggah
None EP
Meshuggah - ObzenMeshuggah
Obzen
Meshuggah - Rare TraxMeshuggah
Rare Trax

Live Reports

29/05/2005MilanoTransilvania Milano
14/07/2007MarconFrozen Rock Festival
10/07/2011TorinoColonia Sonora

NEWS


29/08/2014 Tour Europer per il Venticinquennale
17/02/2012 Seconda Anticipazione
11/02/2012 Nuovo Brano In Streaming
04/01/2012 Nuovo Album A Marzo
15/07/2007 e Dillinger Escape Plan - Unica Data In Italia
30/07/2006 Cover di Nothing Remix
16/07/2006 Ristampa di Nothing
02/04/2006 In Studio
05/04/2005 Tutte le date del Tour Europeo
16/03/2005 Catch 33 Tracklist
03/02/2005 Disco Posticipato
13/01/2005 Quasi Pronto Catch 33

tAXI dRIVER consiglia

Meshuggah - ObzenMeshuggah
Obzen
Martyr - Feeding The AbscessMartyr
Feeding The Abscess
Meshuggah - Rare TraxMeshuggah
Rare Trax
Dysrhythmia - Terminal TresholdDysrhythmia
Terminal Treshold
Sadist - Above The LightSadist
Above The Light
Meshuggah - IMeshuggah
I
Ephel Duath - Pain Necessary To KnowEphel Duath
Pain Necessary To Know
Death - Individual Thought PatternsDeath
Individual Thought Patterns
Intronaut - VoidIntronaut
Void
Sadist - TribeSadist
Tribe