Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Metz - Atlas Vending (Sub Pop)

Ultime recensioni

Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
Stöner - Totally...Stöner
Totally...
Primitive Man - InsurmountablePrimitive Man
Insurmountable
Come To Grief - When The World DiesCome To Grief
When The World Dies
Sirom - The Liquified Throne of SimplicitySirom
The Liquified Throne of Simplicity
Deathbell - A Nocturnal CrossingDeathbell
A Nocturnal Crossing
Wucan - Heretic TonguesWucan
Heretic Tongues
Voivod - Synchro AnarchyVoivod
Synchro Anarchy
Blut Aus Nord - Disharmonium - Undreamable AbyssesBlut Aus Nord
Disharmonium - Undreamable Abysses
Emma Ruth Rundle - EG2 Dowsing VoiceEmma Ruth Rundle
EG2 Dowsing Voice
Wyatt E. - Al Beluti DaruWyatt E.
Al Beluti Daru

Metz - Atlas Vending
Autore: Metz
Titolo: Atlas Vending
Etichetta: Sub Pop
Anno: 2020
Produzione: Ben Greenberg
Genere: rock / noise / alternative

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




Ricordo quando nel 2012 Sub Pop pubblicò l'album di debutto dei canadesi Metz. Il mio commento fu "finalmente la label di Seattle torna a pubblicare dischi grunge!" Assieme ai compari Pissed Jeans, i Metz riprendevano le melodie semplici ma efficaci dei Nirvana, le chitarre rumorose, gli assoli fatti di feedback. Sembrava di essere tornati ai tempi di "Bleach" e "8 Way Santa".

Nel mentre il noise-rock è tornato prepotentemente in auge e i Metz si sono ritrovati in poco tempo circondati da spiriti affini. Uno di questi è quello degli Uniform, band industrial-noise, in cui milita Ben Greenberg, qui alla produzione.

Per fortuna, anzichè flirtare con il post-punk come stanno facendo molti colleghi, i Metz schiacciano sull'acceleratore e sfornamo uno dei migliori dischi del 2020. "Atlas Vending", frulla l'immediatezza dei Nirvana più duri, l'attitudine degli Shellac, le chitarre dei Sonic Youth, l'impeto di certo post-hardcore anni 90 (Unwound, Drive Like Jehu, Jawbreaker) al servizio di ottime canzoni.

Per chi segue i Metz dagli esordi "Atlas Vending" è una splendida conferma, chi non li conosce è meglio che gli rivolga un po' di attenzione: se lo meritano.

[Dale P.]

Canzoni significative: Blind Youth Industrial Park, Hail Taxi.


Questa recensione é stata letta 308 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Bitter Branches - Your Neighbors Are FailuresBitter Branches
Your Neighbors Are Failures
Il Teatro Degli Orrori - DellIl Teatro Degli Orrori
Dell'Impero Delle Tenebre
My Bloody Valentine - LovelessMy Bloody Valentine
Loveless
Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Girl Band - The TalkiesGirl Band
The Talkies
Big Black - AtomizerBig Black
Atomizer
Orthrelm - OVOrthrelm
OV
Uncode Duello - Uncode DuelloUncode Duello
Uncode Duello
Lillayell - LillayellLillayell
Lillayell
Dead Elephant - ThanatologyDead Elephant
Thanatology