Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk indie experimental pop elettronica

Il Suono Della Vanità - Morgan (Mescal)

Ultime recensioni

A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet
Jesu - Never EPJesu
Never EP
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I
Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange

Morgan - Il Suono Della Vanità
Voto:
Etichetta: Mescal
Anno: 2004
Produzione:
Genere: colonna sonora / strumentale /
Scheda autore: Morgan



E' vero che i dischi importanti sono quelli inascoltabili dal grande pubblico?? Senza ombra di dubbio sì. Prendete il primo dei Velvet Underground. Un ascoltatore tipo è già tanto se apprezza "Sunday Morning" figuriamoci il resto.

Morgan ha fatto un disco importante.

Importante per diversi motivi. Il primo: un artista pop che fa un disco interamente strumentale. Il secondo: un artista major che pubblica un disco su indie. Il terzo: la musica.

Musica per orchestra sintetica, piano elettrico e voce. Poca voce. Quella dei dialoghi dei film. Risulta quindi una colonna sonora sperimentale ma altamente cinematografica. Il problema è però uno solo: la fruibilità. I cultori di musiche strane potrebbero trovarlo interessante, i fan di Morgan certamente noioso, quelli dei Bluvertigo non finiranno neanche di sentirlo.

E' come se Morgan si fosse rinchiuso in quell'appartamento in cui ha fatto il primo album e non abbia più intenzione di uscire. Isolarsi dal mondo per guadagnare credibilità con esso.

Un disco importante. Per Morgan e per il coraggio dimostrato dall'etichetta.

Voto relativamente basso per la difficoltà a consigliare l'album a normali fruitori di musica.

[Dale P.]

Canzoni Significative: ....


Questa recensione é stata letta 4677 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Morgan - Il Suono Della VanitàMorgan
Il Suono Della Vanità