Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Lost And Found - Mudvayne (Epic)

Ultime recensioni

Steve Von Till - No Wilderness Deep EnoughSteve Von Till
No Wilderness Deep Enough
Boris - & Merzbow - 2R0I2P0Boris
& Merzbow - 2R0I2P0
Dale Crover - Rat-A-Tat-Tat!Dale Crover
Rat-A-Tat-Tat!
Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
Onségen Ensemble - FearOnségen Ensemble
Fear
Witchfucker - Afterhour In WalhallaWitchfucker
Afterhour In Walhalla
Dystopian Future Movies - InviolateDystopian Future Movies
Inviolate
The Necks - ThreeThe Necks
Three
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
Illuminati Hotties - Free I.HIlluminati Hotties
Free I.H
Rosy Finch - ScarletRosy Finch
Scarlet
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Atomic Bitchwax - ScorpioAtomic Bitchwax
Scorpio

Mudvayne - Lost And Found
Voto:
Etichetta: Epic
Anno: 2005
Produzione:
Genere: metal / nu-metal /
Scheda autore: Mudvayne



Tra questo disco e il precedente "The End Of All Things To Come" tante cose sono cambiate: il declino del nu-metal, lo scioglimento e il fallimento di tante band del genere, la nascita di un filone ben più estremo come il metalcore e il successivo inaspettato successo dello stesso.

I Mudvayne da band di terza fila (usciti nel 2000, anno di esplosione del genere a livello commerciale) sono diventati l'unico nome decente da cui aspettarsi qualcosa.

L'attesa purtroppo non ha portato grandi risultati. Il disco in questione è solamente una versione suonata meglio degli Slipknot con i consueti saliscendi emotivi e la violenza "in your face".

Purtroppo è andata persa l'anima più jazzy e prog in favore di brani più immediati e melodici. I Mudvayne rimangono il gruppo più dotato tecnicamente del genere ma in "Lost And Found" sembra che si siano concentrati più sulla forma canzone che sulle stranezze a tutti i costi che avevano reso speciali i dischi precedenti.

Consigliamo quindi quest'album più ai fan degli Slipknot che a quelli dei Mudvayne, questi ultimi troveranno l'album in questione sottotono rispetto ai precedenti capitoli.

[Dale P.]

Canzoni significative: Fall Into Sleep, IMN.

Questa recensione é stata letta 4742 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Mudvayne - L.D.50Mudvayne
L.D.50
Mudvayne - The End Of All Things To ComeMudvayne
The End Of All Things To Come

NEWS


19/01/2005 Release Date
02/01/2005 Scarica il Video
27/10/2004 Dettagli Nuovo Album

tAXI dRIVER consiglia

Otep - Sevas TraOtep
Sevas Tra
Korn - KornKorn
Korn
Mad Capsule Markets - 010Mad Capsule Markets
010
Puya - FundamentalPuya
Fundamental
Deftones - B-side And RaritiesDeftones
B-side And Rarities
Hapax - No One Knows...Hapax
No One Knows...
S.N.P. - ScarfaceS.N.P.
Scarface
Incubus - Make YourselfIncubus
Make Yourself
Rex Devon / Family Pusher - Loudblast Split Vol5Rex Devon / Family Pusher
Loudblast Split Vol5
System Of A Down - Steal This Album!System Of A Down
Steal This Album!