´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Doombringer - Nasum (Relapse)

Ultime recensioni

Might - MightMight
Might
Appalooza - The Holy Of HoliesAppalooza
The Holy Of Holies
Dry Cleaning - New Long LegDry Cleaning
New Long Leg
A.A. Williams - Songs From IsolationA.A. Williams
Songs From Isolation
Concrete Ships - In ObservanceConcrete Ships
In Observance
Tomahawk - Tonic ImmobilityTomahawk
Tonic Immobility
Lucidvox - We AreLucidvox
We Are
Eyehategod - A History of Nomadic BehaviorEyehategod
A History of Nomadic Behavior
Really From - Really FromReally From
Really From
Shame - Drunk Tank PinkShame
Drunk Tank Pink
Worn - Human WorkWorn
Human Work
My Morning Jacket - Waterfall IIMy Morning Jacket
Waterfall II
Uada - DjinnUada
Djinn
John Carpenter - Lost Themes IIIJohn Carpenter
Lost Themes III
Constance Tomb - MCMLXXXVIIIConstance Tomb
MCMLXXXVIII
Black Country, New Road - For the First TimeBlack Country, New Road
For the First Time
Originalii - PendulumOriginalii
Pendulum
Divide And Dissolve - Gas LitDivide And Dissolve
Gas Lit
Portrayal Of Guilt - We Are Always AlonePortrayal Of Guilt
We Are Always Alone
Zola Mennan÷h - Longing for BelongingZola Mennan÷h
Longing for Belonging

Nasum - Doombringer
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Etichetta: Relapse
Anno: 2008
Produzione:
Genere: metal / grindcore / hardcore



Nella loro breve e prematuramente interrotta carriera i Nasum non avevano ancora rilasciato nessuna testimonianza della propria violenza ed efferatezza on stage. L'occasione giunge adesso a tre anni e mezzo dalla tragica scomparsa del leader Mieczko Talarczyk ed alla successiva (e logica) fine della band.

Quella che Ŕ stata impressa su questo supporto ottico Ŕ la performance tenuta dai nostri ad Osaka in Giappone nel 2004, qualche mese prima dell'uscita di "Shift" e ci si rende facilmente conto di come, durante i live shows della compagine svedese, potesse essere realmente difficile tornare a casa con tutte le cellule del cervello sane.

La combustione mentale parte all'improvviso con "Corrosion", lanciata a tutta velocitÓ come un razzo infuocato per dare inizio all'ecatombe e passa per gli episodi migliori come "Scoop", "Doombringer", "Inhale-Exhale". I Nasum si rendono cosý protagonisti di un set privo di cali, impeccabile nell'esecuzione e, cosa invero particolare in collezioni live estreme, dai suoni distinti e ben calibrati. In venti minuti (peccato per la cosý esigua durata) tutto Ŕ distrutto e alle nostre spalle resta un fumante ed austero cumulo di macerie.

Il testamento di una delle formazioni fondamentali per le ultime trasmutazioni estreme, non perdetelo.

[Marco Giarratana]

Canzoni significative: Scoop; Corrosion; Doombringer; Relics; Inhale-Exhale.


Questa recensione Ú stata letta 3039 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Ascolta Il Disco





Live Reports

11/12/2004CremonaC.S.A. Dordoni

NEWS


18/02/2005 Confermata la Morte di Mieszko
28/12/2004 Disperso il Cantante

tAXI dRIVER consiglia

Duma - DumaDuma
Duma
Lethargy - Discography 93-99Lethargy
Discography 93-99
Cretin - FreakeryCretin
Freakery
Corey - SacronienteCorey
Sacroniente
Pig Destroyer - Phantom LimbPig Destroyer
Phantom Limb
Napalm Death - Smear CampaignNapalm Death
Smear Campaign
Nasum - DoombringerNasum
Doombringer
Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Agoraphobic Nosebleed - AgorapocalypseAgoraphobic Nosebleed
Agorapocalypse
Pig Destroyer - TerrifierPig Destroyer
Terrifier