Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Mortui Vivos Docent - Obrero (Night Tripper)

Ultime recensioni

Irreversible Entanglements - Who Sent You?Irreversible Entanglements
Who Sent You?
Jeff Parker - Suite For Max BrownJeff Parker
Suite For Max Brown
En Minor - When The Cold Truth Has Worn Its Miserable WelcomeEn Minor
When The Cold Truth Has Worn Its Miserable Welcome
L.A.Witch - Play With FireL.A.Witch
Play With Fire
Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_RaŘl RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_RaŘl Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today

Obrero - Mortui Vivos Docent
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Anno: 2011
Produzione:
Genere: metal / doom / hard rock
Scheda autore: Obrero



Obrero, cinque personaggi dall'aspetto poco raccomandabile, provengono manco a dirlo, da quella Svezia diventata ormai fucina inesauribile di talenti.

Non sono lupi di primo pelo; infatti alcuni di loro si sono fatti le ossa in band dedite al trash ottantiano che gli ha permesso di arrivare pronti a questa nuova esperienza. Ed in effetti tutto cio' lo si nota in "Mortui Vivos Docent", disco d'esordio inciso per la Night Tripper dove ispirazione e tecnica non fanno difetto.

La loro proposta e' particolarmente intrigante. Siamo ovviamente in territori prettamente metal, ma le radici vanno a toccare sonorita' doom, ammiccamenti stoner, accenni southern, incursioni prog, il tutto sotto una maligna aura slayeriana.

Detta cosi' la descrizione dell'album potrebbe sembrare azzardata, ma se andate ad ascoltare un brano come "Wolf's Hook", mi darete ragione. Un cantato tagliente, chitarre sature di elettricita' ed una batteria ficcante come poche altre volte. Particolari sono anche "Son Of Tutankhamun" e "Charles The Hammer", quasi un connubio tra certo trash d'annata e doom piu' tradizionale anche se poi la ciliegina sulla torta viene fornita dall'accoppiata finale "Exterminate/The Lost World", oltre tredici minuti di musica ad alta tensione dove tutte quelle sonorita' precedentemente elencate escono in maniera piuttosto nitida.

Menzione doverosa per la voce di Martin Missy che riesce a dare quel tocco di "orrorifico" ad una proposta gia' malsana ed inquietante.

Sicuramente uno degli esordi piu' interessanti dell'anno.

[Cristiano Roversi]

Canzoni significative: Wolf's Hook, Son Of Tutankhamun, Exterminate, The Lost World.


Questa recensione Ú stata letta 1915 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Obrero - Mortui Vivos DocentObrero
Mortui Vivos Docent
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Domkraft - Slow FidelityDomkraft
Slow Fidelity
Mammoth Weed Wizard Bastard - Yn Ol I AnnwnMammoth Weed Wizard Bastard
Yn Ol I Annwn
Blood Ceremony - The Eldritch DarkBlood Ceremony
The Eldritch Dark
Ramesses - Take The CurseRamesses
Take The Curse
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I
Konvent - Puritan MasochismKonvent
Puritan Masochism
Middian - Age EternalMiddian
Age Eternal
Jex Thoth - Jex ThothJex Thoth
Jex Thoth