´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Osian - The Slow Fade Of Loving Things (Rising Works)

Ultime recensioni

Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvńrjelsen - AtlasBesvńrjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
St÷ner - Totally...St÷ner
Totally...
Primitive Man - InsurmountablePrimitive Man
Insurmountable
Come To Grief - When The World DiesCome To Grief
When The World Dies
Sirom - The Liquified Throne of SimplicitySirom
The Liquified Throne of Simplicity
Deathbell - A Nocturnal CrossingDeathbell
A Nocturnal Crossing
Wucan - Heretic TonguesWucan
Heretic Tongues
Voivod - Synchro AnarchyVoivod
Synchro Anarchy
Blut Aus Nord - Disharmonium - Undreamable AbyssesBlut Aus Nord
Disharmonium - Undreamable Abysses
Emma Ruth Rundle - EG2 Dowsing VoiceEmma Ruth Rundle
EG2 Dowsing Voice
Wyatt E. - Al Beluti DaruWyatt E.
Al Beluti Daru
Wo Fat - The SingularityWo Fat
The Singularity

Osian - The Slow Fade Of Loving Things
Autore: Osian
Titolo: The Slow Fade Of Loving Things
Etichetta: Rising Works
Anno: 2006
Produzione:
Genere: metal / nu-metal /

Voto:



GiÓ da Ecforia sentivo qualcosa bollire in pentola, e degli Osian non volevo farmi scappare il secondo lavoro.

Prodotto da Frank Andiver (Ex Labyrinth, Wonderland, Mandragora Scream...) ed italiani, non privi di due ep e un un buon esordio, fanno pi¨ o meno tutto quello che ti aspetti dalla classica band alienata metal che non ha simpatia per spade, scudi, assoli e falsetti.

Leggi crossover, nu-metal. Quant'altro sia stato gettato in musica negli ultimi 10 anni che prevede melodia e rabbia.

Funzionano bene, fin troppo, le melodie e il cantato. A volte sento l'eco di Dez Fafara e i suoi Coal Chamber, ma solo nella timbrica pi¨ spinta, altre volte sento veramente il succo del disco, lo sbiadirsi delle cose che si amano. Mi convincono di meno alcuni riff, alcune aperture che non osano abbastanza. The fade of the loving things non Ŕ un disco oggettivamente imperdibile, non rappresenta un apice artistico irripetibile e tantomeno qualcosa di effettivamente nuovo, mentre gli Osian sono una delle realtÓ pi¨ interessanti nel panorama estremo alternativo italiano, al di lÓ delle fisse mentali dei deja-v¨ e del giÓ sentito.

Nulla di nuovo dal fronte, ma sicuramente Ŕ qualcosa di pienamente meritevole.

[ThrasherXXX]

Canzoni significative: The fade of the loving things, Blue wool fileds, Noir.

Questa recensione Ú stata letta 3932 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Deftones - White PonyDeftones
White Pony
Spineshank - The Height Of CallousnessSpineshank
The Height Of Callousness
Puya - UnionPuya
Union
Disturbed - The SicknessDisturbed
The Sickness
Thisgust - ThisgustThisgust
Thisgust
Snot - Strait UpSnot
Strait Up
Disturbed - BelieveDisturbed
Believe
S.N.P. - ScarfaceS.N.P.
Scarface
Dog Fashion Disco - Anarchist Of Good TasteDog Fashion Disco
Anarchist Of Good Taste
 None Of Us
Twice Again