´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

The Slow Fade Of Loving Things - Osian (Rising Works)

Ultime recensioni

Might - MightMight
Might
Appalooza - The Holy Of HoliesAppalooza
The Holy Of Holies
Dry Cleaning - New Long LegDry Cleaning
New Long Leg
A.A. Williams - Songs From IsolationA.A. Williams
Songs From Isolation
Concrete Ships - In ObservanceConcrete Ships
In Observance
Tomahawk - Tonic ImmobilityTomahawk
Tonic Immobility
Lucidvox - We AreLucidvox
We Are
Eyehategod - A History of Nomadic BehaviorEyehategod
A History of Nomadic Behavior
Really From - Really FromReally From
Really From
Shame - Drunk Tank PinkShame
Drunk Tank Pink
Worn - Human WorkWorn
Human Work
My Morning Jacket - Waterfall IIMy Morning Jacket
Waterfall II
Uada - DjinnUada
Djinn
John Carpenter - Lost Themes IIIJohn Carpenter
Lost Themes III
Constance Tomb - MCMLXXXVIIIConstance Tomb
MCMLXXXVIII
Black Country, New Road - For the First TimeBlack Country, New Road
For the First Time
Originalii - PendulumOriginalii
Pendulum
Divide And Dissolve - Gas LitDivide And Dissolve
Gas Lit
Portrayal Of Guilt - We Are Always AlonePortrayal Of Guilt
We Are Always Alone
Zola Mennan÷h - Longing for BelongingZola Mennan÷h
Longing for Belonging

Osian - The Slow Fade Of Loving Things
Voto:
Etichetta: Rising Works
Anno: 2006
Produzione:
Genere: metal / nu-metal /
Scheda autore: Osian



GiÓ da Ecforia sentivo qualcosa bollire in pentola, e degli Osian non volevo farmi scappare il secondo lavoro.

Prodotto da Frank Andiver (Ex Labyrinth, Wonderland, Mandragora Scream...) ed italiani, non privi di due ep e un un buon esordio, fanno pi¨ o meno tutto quello che ti aspetti dalla classica band alienata metal che non ha simpatia per spade, scudi, assoli e falsetti.

Leggi crossover, nu-metal. Quant'altro sia stato gettato in musica negli ultimi 10 anni che prevede melodia e rabbia.

Funzionano bene, fin troppo, le melodie e il cantato. A volte sento l'eco di Dez Fafara e i suoi Coal Chamber, ma solo nella timbrica pi¨ spinta, altre volte sento veramente il succo del disco, lo sbiadirsi delle cose che si amano. Mi convincono di meno alcuni riff, alcune aperture che non osano abbastanza. The fade of the loving things non Ŕ un disco oggettivamente imperdibile, non rappresenta un apice artistico irripetibile e tantomeno qualcosa di effettivamente nuovo, mentre gli Osian sono una delle realtÓ pi¨ interessanti nel panorama estremo alternativo italiano, al di lÓ delle fisse mentali dei deja-v¨ e del giÓ sentito.

Nulla di nuovo dal fronte, ma sicuramente Ŕ qualcosa di pienamente meritevole.

[ThrasherXXX]

Canzoni significative: The fade of the loving things, Blue wool fileds, Noir.

Questa recensione Ú stata letta 3877 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Korn - IssuesKorn
Issues
Marigold - DivisionalMarigold
Divisional
Thisgust - ThisgustThisgust
Thisgust
AA.VV. - Babylon Magazine CompilationAA.VV.
Babylon Magazine Compilation
Egg - EggEgg
Egg
Kittie - OracleKittie
Oracle
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
 Madhouse
Pig!
Magazine Du Kakao - BazumMagazine Du Kakao
Bazum
Puya - FundamentalPuya
Fundamental