Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

The Slow Fade Of Loving Things - Osian (Rising Works)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Osian - The Slow Fade Of Loving Things
Voto:
Etichetta: Rising Works
Anno: 2006
Produzione:
Genere: metal / nu-metal /
Scheda autore: Osian



GiÓ da Ecforia sentivo qualcosa bollire in pentola, e degli Osian non volevo farmi scappare il secondo lavoro.

Prodotto da Frank Andiver (Ex Labyrinth, Wonderland, Mandragora Scream...) ed italiani, non privi di due ep e un un buon esordio, fanno pi¨ o meno tutto quello che ti aspetti dalla classica band alienata metal che non ha simpatia per spade, scudi, assoli e falsetti.

Leggi crossover, nu-metal. Quant'altro sia stato gettato in musica negli ultimi 10 anni che prevede melodia e rabbia.

Funzionano bene, fin troppo, le melodie e il cantato. A volte sento l'eco di Dez Fafara e i suoi Coal Chamber, ma solo nella timbrica pi¨ spinta, altre volte sento veramente il succo del disco, lo sbiadirsi delle cose che si amano. Mi convincono di meno alcuni riff, alcune aperture che non osano abbastanza. The fade of the loving things non Ŕ un disco oggettivamente imperdibile, non rappresenta un apice artistico irripetibile e tantomeno qualcosa di effettivamente nuovo, mentre gli Osian sono una delle realtÓ pi¨ interessanti nel panorama estremo alternativo italiano, al di lÓ delle fisse mentali dei deja-v¨ e del giÓ sentito.

Nulla di nuovo dal fronte, ma sicuramente Ŕ qualcosa di pienamente meritevole.

[ThrasherXXX]

Canzoni significative: The fade of the loving things, Blue wool fileds, Noir.

Questa recensione Ú stata letta 3825 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Mad Capsule Markets - 010Mad Capsule Markets
010
Egg - EggEgg
Egg
Deftones - B-side And RaritiesDeftones
B-side And Rarities
AA.VV. - Babylon Magazine CompilationAA.VV.
Babylon Magazine Compilation
Puya - FundamentalPuya
Fundamental
System Of A Down - ToxicitySystem Of A Down
Toxicity
Mad Capsule Markets - Osc DisMad Capsule Markets
Osc Dis
Deftones - White PonyDeftones
White Pony
Mudvayne - The End Of All Things To ComeMudvayne
The End Of All Things To Come
Mad Capsule Markets - 1997 - 2004Mad Capsule Markets
1997 - 2004