Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Power Metal - Pantera (Metal Magic)

Ultime recensioni

Shock Narcotic - I Have Seen The Future And It DoesnShock Narcotic
I Have Seen The Future And It Doesn't Work
Eye Flys - ContextEye Flys
Context
Show Me The Body - Dog WhistleShow Me The Body
Dog Whistle
Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
The Night Watch - An Embarrassment of RichesThe Night Watch
An Embarrassment of Riches
Low Dose - Low DoseLow Dose
Low Dose
Salvation - Year Of The FlySalvation
Year Of The Fly
Lungbutter - HoneyLungbutter
Honey
Matana Roberts - Coin Coin Chapter Four MemphisMatana Roberts
Coin Coin Chapter Four Memphis
Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Cryptae - VestigialCryptae
Vestigial
Hissing Tiles - BoychoirHissing Tiles
Boychoir
Vanishing Twin - The Age Of ImmunologyVanishing Twin
The Age Of Immunology
Buildings - Negative SoundBuildings
Negative Sound
Alpha Hopper - Aloha HopperAlpha Hopper
Aloha Hopper
Rustin Man - Drift CodeRustin Man
Drift Code
Poppy - I DisagreePoppy
I Disagree
Body Hound - No MoonBody Hound
No Moon
Girl Band - The TalkiesGirl Band
The Talkies
Baby Shakes - Cause A SceneBaby Shakes
Cause A Scene

Pantera - Power Metal
Voto:
Anno: 1988
Produzione:
Genere: metal / hard / glam
Scheda autore: Pantera



Guardare la copertina di Power Metal porta solo ad una convinzione: omonimia. Il logo non c'entra niente, le facce non sono molto conosciute. Poi metti il disco e pensi: "ho proprio sbagliato, questi non sono i Pantera veri!!". Falsetti, cori anni 80, produzione poverissima. Ma soprattutto, quello che canta, non può essere Phil Anselmo. Sì sì è lui!! Allora, il senso di procurarsi ora questo disco (che qualche soldo li vale al mercato collezionistico, non essendo stato stampato in CD!), è quello di ascoltare le intuizioni non ancora a fuoco. Perchè nel calderone Iron Maiden-Judas Priest-Motley Crue-Megadeth ci trovate anche i prodromi di quello che sarà il "Pantera-sound". Sono solo 2 anni prima di "Cowboys From Hell", il primo grande disco della band. Ascoltate cosa può fare un Anselmo appena ventenne innamorato dell'heavy metal. Voce incredibile, per quanto ogni tanto risulti un po' ridicola (pensando a come canta adesso!). I riff, invece, non sono ancora quelli mastodontici che cambieranno la storia del metal ma danno la paga al 90% dei gruppi di quel periodo. La mediazione perfetta fra i due periodi si sublima nella splendida "We'll Meet Again", in bilico fra periodo glam e thrash. Il difetto principale del disco risiede nella produzione terribile e nell'inesperienza del giovane Anselmo (che cerca di scimmiottare tutti i cantanti metal!) ma, soprattutto, nel paragone con quello che verrà dopo. Chi dice che una band brucia tutto nell'esordio?? I Pantera riusciranno a smuovere il mondo musicale solo dal quinto disco - "Cowboys From Hell" (ricordiamo gli esordi con il cantante Terry Glaze: Metal Magic, Project In The Jungle e I Am The Night) e a convincere tutti della loro grandezza dal sesto - "Vulgar Display Of Power". Qua dentro ci sono i semi di quella grandezza.

[Dale P.]

Canzoni significative: We'll Meet Again, Proud To Be Loud, Power Metal.

Questa recensione é stata letta 6773 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Pantera - Reinventing HellPantera
Reinventing Hell
Pantera - Vulgar Display Of PowerPantera
Vulgar Display Of Power

NEWS


31/10/2010 Dimebash 2010
31/08/2010 Brano Inedito Online
10/07/2010 Deluxe Edition di Cowboys From Hell
09/12/2004 Ucciso Damebag Darrell

tAXI dRIVER consiglia

Black Sabbath - Past LivesBlack Sabbath
Past Lives
Tony Iommi - The 1996 Dep SessionsTony Iommi
The 1996 Dep Sessions
Black Sabbath - ParanoidBlack Sabbath
Paranoid
Idle Hands - ManaIdle Hands
Mana
Black Sabbath - We Sold Our Soul For RockBlack Sabbath
We Sold Our Soul For Rock'n'Roll
Black Label Society - 1919 EternalBlack Label Society
1919 Eternal
Ghost - Opus EponymousGhost
Opus Eponymous