´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Pelican - The March Into The Sea EP (Hydra Head)

Ultime recensioni

Menace Ruine - NekyiaMenace Ruine
Nekyia
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Abhorrent Expanse - Gateways to ResplendenceAbhorrent Expanse
Gateways to Resplendence
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null

Pelican - The March Into The Sea EP
Autore: Pelican
Titolo: The March Into The Sea EP
Etichetta: Hydra Head
Anno: 2005
Produzione:
Genere: metal / post-metal / sludge

Voto:


Compra Pelican su Taxi Driver Store


A pochi mesi dall'uscita di "The Fire in Our Throats Will Beckon the Thaw" i post-core-stoners Pelican rilasciano un EP di due brani per far venire l'acquolina in bocca a tutti i fan.

"March Into The Sea" riassume tutte le caratteristiche della band: potenza psichedelica sostenuta da ottimi riff, intrecciati vorticosamente per creare un crescendo emozionale di grande intensitÓ; momenti pi¨ raccolti, quasi acustici, che traghettano l'ascoltatore in paesaggi onirici e "lontani"; esplosioni mortali che tanto devono alla "poetica" degli Isis; finale da sfasamento "corpo/spirito".

Il secondo brano, invece, Ŕ un remix ad opera di Broadrick dei Jesu di una delle migliori composizioni contenute in Australasia: "Angel Tears". Il brano viene trasformato in un'apocalisse noise di grande intensitÓ. Va da sŔ che l'originale Ŕ senz'altro meglio ma la rilettura dell'ex Napalm Death Ŕ molto affascinante e personale, per quanto un filo massacrante.

Sembra che i Pelican si trovino meglio con i minutaggi limitati (si fa per dire, i due brani durano rispettivamente 20 e 12 minuti!) senza che debbano per forza doversi perdere in lungaggini e ripetizioni per arrivare alla fine (particolari che rendevano l'esordio, a mio gusto, imperfetto). "March Into The Sea" (il brano) effettivamente sembra una versione riveduta e corretta del concept che animava "Australasia". Provare per credere.

Ora non ci resta che attendere il secondo full-lenght.

[Dale P.]

Canzoni significative: March Into The Sea.

Questa recensione Ú stata letta 4623 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Pelican - AustralasiaPelican
Australasia
Pelican - City Of EchoesPelican
City Of Echoes
Pelican - Ephemeral EPPelican
Ephemeral EP
Pelican - Nighttime StoriesPelican
Nighttime Stories
Pelican - Pelican EPPelican
Pelican EP
Pelican - The Fire In Our Throats Wil Beckon The ThawPelican
The Fire In Our Throats Wil Beckon The Thaw
Pelican - What We All Come To NeedPelican
What We All Come To Need
Pelican - Young Widows / SplitPelican
Young Widows / Split

Live Reports

15/02/2006TorinoSpazio 211
14/04/2012TilburgRoadburn 2012 Day 3

NEWS


28/07/2022 La Ristampa di Australasia
14/07/2013 Nuovo Brano In Streaming
13/08/2010 Box Set Per Il Decennale
27/08/2009 Nuovo Brano Online
05/08/2009 Pronto il Nuovo Album
21/05/2009 Anticipazione dell'EP
10/01/2007 Release Date e Titolo
10/12/2006 A Maggio Il Nuovo Album
18/09/2006 Inondano il Mercato di Uscite
04/08/2006 DVD In Preparazione
10/02/2005 DVD Live

tAXI dRIVER consiglia

GGGOLDDD - This Shame Should Not Be MineGGGOLDDD
This Shame Should Not Be Mine
Neurosis - A Sun That Never SetsNeurosis
A Sun That Never Sets
AA.VV. - Stones From The Sky Neurosound Vol.1AA.VV.
Stones From The Sky Neurosound Vol.1
Five The Hierophant - Through Aureate VoidFive The Hierophant
Through Aureate Void
Isis - Live 4 Selections 2001-2005Isis
Live 4 Selections 2001-2005
Zu - CarboniferousZu
Carboniferous
Vanessa Van Basten - La Stanza Di SwedenborgVanessa Van Basten
La Stanza Di Swedenborg
Celeste - Mortes NeesCeleste
Mortes Nees
Dead To A Dying World - ElegyDead To A Dying World
Elegy
Year Of No Light - ConsolamentumYear Of No Light
Consolamentum