Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

Punisher - Phoebe Bridgers (Dead Oceans)

Ultime recensioni

Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Ral RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Ral Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet
Jesu - Never EPJesu
Never EP
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I

Phoebe Bridgers - Punisher
Voto:
Produzione:
Originalit:
Tecnica:

Anno: 2020
Produzione: Ethan Gruska, Phoebe Bridgers, Tony Berg
Genere: indie / pop / rock
Scheda autore: Phoebe Bridgers



Ha appena compiuto 26 anni, al suo secondo disco a suo nome ed protagonista nel trio Boygenius (con Julien Baker e Lucy Dacus) e nel duo Better Oblivion Community Center (con Conor Oberst). Phoebe Bridgers fa parte della nuova generazione di cantautrici che, sono sicuro, ci porteremo dietro per lungo tempo.

Per "Punisher" ha mobilitato un cast notevole di produttori, musicisti e ospiti e, pur essendo uscito in pieno lockdown, l'ha promosso in ogni canale possibile di internet. E' quindi motivata, e i numeri ci sono tutti: talento, splendida voce e quel viso sfuggente da fidanzata impossibile da avere.

"Punisher" fatto di scarne canzoni folk, di quelle che da Elliott Smith passano per Conor Oberst, brani pi rockeggianti ("Kyoto", quasi alla Mitski) e composizioni enfatiche e melodrammatiche ("I Know The End" che ricorda i crescendo epici dei Radiohead). Il risultato fluido, dinamico e, cosa pi importante, al servizio di canzoni ben riuscite. E' un album che mostra una autrice dotata e matura, in grado di spiccare il volo nelle prossime produzioni o di smarcarsi dal commerciale e rimanere in una nicchia in cui regina.

[Dale P.]

Canzoni significative: Kyoto, I Know The End.

Questa recensione stata letta 32 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

New Pornographers, The - Mass RomanticNew Pornographers, The
Mass Romantic
Perturbazione - In CircoloPerturbazione
In Circolo
Bugo - Sentimento WesternatoBugo
Sentimento Westernato
Songs Ohia - Ghost TropicSongs Ohia
Ghost Tropic
Stephen Malkmus - Stephen MalkmusStephen Malkmus
Stephen Malkmus
John Frusciante - To Record Only Water For Ten DaysJohn Frusciante
To Record Only Water For Ten Days
Enon - High SocietyEnon
High Society
Moldy Peaches, The - The Moldy PeachesMoldy Peaches, The
The Moldy Peaches
Ken Stringfellow - TouchedKen Stringfellow
Touched
AA.VV. - Lo Zecchino DAA.VV.
Lo Zecchino D'Oro Dell'Underground