Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal [ punk ] indie experimental pop elettronica

Pop Group - Y (Radar)

Ultime recensioni

Cave In - Heavy PendulumCave In
Heavy Pendulum
Pyrithe - Monuments to ImpermanencePyrithe
Monuments to Impermanence
Aerial Ruin - Loss Seeking FlameAerial Ruin
Loss Seeking Flame
Fontaines D.C. - Skinty FiaFontaines D.C.
Skinty Fia
Helms Alee - Keep This Be The WayHelms Alee
Keep This Be The Way
Pyreship - Light Is A BarrierPyreship
Light Is A Barrier
King Gizzard & The Lizard Wizard - Omnium GatherumKing Gizzard & The Lizard Wizard
Omnium Gatherum
Dissolve Patterns - Dissolve PatternsDissolve Patterns
Dissolve Patterns
Mizmor - & Thou - MyopiaMizmor
& Thou - Myopia
The Lord - Forest NocturneThe Lord
Forest Nocturne
Mares Of Thrace - The ExileMares Of Thrace
The Exile
Keeley Forsyth - LimbsKeeley Forsyth
Limbs
Konvent - Call Down The SunKonvent
Call Down The Sun
Drug Church - HygieneDrug Church
Hygiene
Midnight - Let There Be WitcheryMidnight
Let There Be Witchery
Hallas - Isle Of WisdomHallas
Isle Of Wisdom
Band Of Horses - Things Are GreatBand Of Horses
Things Are Great
3rd Secret - 3rd Secret3rd Secret
3rd Secret
Toundra - HexToundra
Hex
GGGOLDDD - This Shame Should Not Be MineGGGOLDDD
This Shame Should Not Be Mine

Pop Group - Y
Titolo: Y
Anno: 1979
Produzione:
Genere: punk / new wave / post-punk

Voto:



Uno degli esordi più ostici, incredibili e memorabili della Storia Del Rock.

Un disco che ti lascia a bocca aperta e con il pacco in mano, almeno a me ha fatto questo effetto.

Qui dentro sono centrifugati i suoni più disparati e insulsi, con una consapevolezza e una maestria che rasentano il grottesco. Già, è tutto molto folle e inafferrabile qui dentro.

I suoni invocano pietà e agitando disperatamente e confusamente le mani verso l’ascoltatore chiedono la redenzione, chiedono di uscire da questo limbo perverso.

Ma cosa può fare l’ascoltatore? Niente. Un bel niente.

Scariche micidiali e oggetti contundenti arrivano addosso ai malcapitati desiderosi di ascoltare “Y”. Perché? Non è una domanda, è il titolo.

Tra i più politicizzati (impregnati di marxismo) del Post Punk britannico, insieme a Scritti Politti e Gang of Four, i Pop Group sono i più violenti nel denunciare l’imputridirsi del pianeta in cui viviamo e scopiamo, quando ci capita. Non a caso uno dei loro pezzi più celebri si intitola “We are all prostitutes”; Siamo tutti delle (grandissime) puttane.

Detto questo non mi rimane altro che consigliarvi di procuravi “Y”, ficcarlo nel vostro piatto e mandare vaffanculo il mondo.

Dopo l’attacco di “She is beyond good and evil” nulla sarà più come prima. Saranno cazzi vostri.

[Dani Mani]

Canzoni significative: tutte.


Questa recensione é stata letta 6009 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Slits - CutSlits
Cut
Pop Group - YPop Group
Y
Television - Marquee MoonTelevision
Marquee Moon