Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

In Rainbows - Radiohead (XL Recordings)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Radiohead - In Rainbows
Voto:
Anno: 2007
Produzione: Nigel Godrich
Genere: indie / rock / pop
Scheda autore: Radiohead



Il 10 ottobre 2007 i Radiohead "pubblicano" il loro ultimo, attesissimo, album, esclusivamente on line. Prezzo? Offerta libera. Economicamente non sembra sia stata una scelta vincente, ma forse la strada futura definitivamente segnata. Per fortuna (per quanto mi riguarda, la musica senza un supporto fisico, non riusciro' mai a concepirla), il disco poi uscito nei negozi il 28 dicembre.

"In rainbows" vede la luce a distanza di 4 anni dal predecessore, "Hail to the thief", un album a met, con grandi pezzi e qualche punto debole; si capisce subito che sono state in parte abbandonate le divagazioni sperimentali dei primi anni 2000 per tornare verso i tempi di "Ok Computer" e "The Bends". Certo, gli ultimi 7 anni di carriera della band hanno lasciato un segno indelebile e la forza di questo album sta proprio nell'unione di tutto quello che gli inglesi fin'ora hanno prodotto.

Si passa da pezzi puramente rock come "Bodysnatchers" (stupenda) e "Jigsaw falling into place", alle atmosfere maliconiche di "Nude" e "House of Cards", forse la perla dell'intero lavoro, fino ai richiami dei tempi di "Kid A" di "15 step" che apre il disco.

Una dato rilevante che siamo tornati ad una forma classica di canzone, ad una forma meno cervellotica di comunicazione; la voce di Thom Yorke sempre splendida, graffiante e struggente, e il lavoro delle chitarre (Jonny Grenwood, come sempre, mi entusiasma per scelta dei suoni e colpi di genio) articolato ed emozionante.

Non aspettatevi, pero', un ascolto semplice, "In rainbows" un disco da ascoltare e riascoltare per poterlo apprezzare.

Alcune di queste canzoni non avrebbero sfigurato su "Ok Computer" e, gi questo, mi basta, per ritenere la band ancora a grandissimi livelli.

Li aspettiamo per le due date milanesi, all'Arena civica, del prossimo giugno.

[Francesco Traverso]

Canzoni significative: Bodysnatchers, House of Cards.


Questa recensione stata letta 3024 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Ascolta Il Disco




Altre Recensioni

Radiohead - AmnesiacRadiohead
Amnesiac
Radiohead - Kid ARadiohead
Kid A
Radiohead - Ok ComputerRadiohead
Ok Computer
Radiohead - The King Of LimbsRadiohead
The King Of Limbs

NEWS


18/11/2011 Quattro Date In Italia
15/05/2006 Disco Solista di Tom Yorke
26/04/2005 Download Benefico

tAXI dRIVER consiglia

 AA.VV.
Loser My Religion #3
Jennifer Gentle - ValendeJennifer Gentle
Valende
Kaito - Band RedKaito
Band Red
Pixies - Complete B SidesPixies
Complete B Sides
Kills, The - Keep On Your Mean SideKills, The
Keep On Your Mean Side
Effetto Doppler - Indifferenti CieliEffetto Doppler
Indifferenti Cieli
Milaus - Rock Da CityMilaus
Rock Da City
Blake Babies, The - God Bless The Blake BabiesBlake Babies, The
God Bless The Blake Babies
Joe Leaman - Truly Got FishinJoe Leaman
Truly Got Fishin'
Joe Leaman - People Against LonelinessJoe Leaman
People Against Loneliness