´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal [ punk ] indie experimental pop elettronica

Rancid - Indestructible (Hellcat)

Ultime recensioni

Afsky - Om hundrede ňrAfsky
Om hundrede ňr
Acid King - Beyond VisionAcid King
Beyond Vision
Screaming Females - Desire PathwayScreaming Females
Desire Pathway
Oozing Wound - Cathers The CowardOozing Wound
Cathers The Coward
Returning - SeverenceReturning
Severence
Sandrider - EnveletrationSandrider
Enveletration
Big Brave - Nature MorteBig Brave
Nature Morte
Eunoia - Psyop of the YearEunoia
Psyop of the Year
Ciemra - The Tread Of DarknessCiemra
The Tread Of Darkness
Sisteria - Dark MatterSisteria
Dark Matter
... And Oceans - As In Gardens, So In Tombs... And Oceans
As In Gardens, So In Tombs
Show Me The Body - Trouble The WaterShow Me The Body
Trouble The Water
Upchuck - Sense YourselfUpchuck
Sense Yourself
BrÝi - Corpos TransparentesBrÝi
Corpos Transparentes
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty
Petbrick - LiminalPetbrick
Liminal
Rigorous Institution - CainsmarshRigorous Institution
Cainsmarsh
Mis■yrming - Me­ HamriMis■yrming
Me­ Hamri
Ultha - All That Has Never Been TrueUltha
All That Has Never Been True
Boris - FadeBoris
Fade

Rancid - Indestructible
Autore: Rancid
Titolo: Indestructible
Anno: 2003
Produzione:
Genere: punk / rock /

Voto:



La notizia ormai la saprete: i Rancid incidono per una major. Grosso colpo per i duri e puri del DIY, ma mossa naturale visto che al gruppo di Lars Fredericksen manca solo la firma major per essere proprio come i Clash. Almeno nella loro testa! In realtÓ i Rancid sono un'onestissimo gruppo punk, innamorato del sound '77 e di tutte le prime contaminazioni del genere (ska, reggae, hardcore, rock). I Rancid sono gente che sÓ come scrivere le canzoni, sanno come citare e sanno essere una grande macchina da rock. In questo disco abbandonano le velleitÓ hardcore del predecessore e si appropriano di un sound che ricorda parecchio i Social Distortion (uno dei gruppi pi¨ sottovalutati della storia) filtrandolo, ovviamente, alla maniera Rancid. Spiace vedere sempre pi¨ distrutto e meno incisivo il buon Tim Armstrong, che in pratica ha passato la leadership a Lars. Tra le prelibatezze del disco ci sono ottimi pezzi ballabilissimi e un'organetto che appare qua e lÓ dando un sapore retro-rock molto piacevole. I Rancid o li ami o li odi, quindi posso semplicemente dire ai fan che questo Ŕ un'ottimo disco e ne sarete soddisfatti. A tutti gli altri, consiglio di lasciar perdere certamente non vi faranno cambiare idea.

[Dale P.]

Canzoni significative: Travis Bickle, Spirit Of '87

Questa recensione Ú stata letta 3592 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Rancid - RancidRancid
Rancid

NEWS


05/11/2006 Brett Reed Lascia La Band

tAXI dRIVER consiglia

Stooges, The - Raw PowerStooges, The
Raw Power
Ramones - RamonesRamones
Ramones
Montecristo - MontecristoMontecristo
Montecristo
Stooges, The - FunhouseStooges, The
Funhouse
Otoboke Beaver - Itekoma HitsOtoboke Beaver
Itekoma Hits
Donnas - Turn 21Donnas
Turn 21
Chubby And The Gang - Speed KillsChubby And The Gang
Speed Kills
Distillers, The - The DistillersDistillers, The
The Distillers
Stooges, The - The StoogesStooges, The
The Stooges
AA.VV. - Wynona Sampler 2003AA.VV.
Wynona Sampler 2003