´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Royal Thunder - CVI (Relapse)

Ultime recensioni

Brad - In The Moment That YouBrad
In The Moment That You're Born
Persekutor - Snow BusinessPersekutor
Snow Business
Domkraft - Sonic MoonsDomkraft
Sonic Moons
Baroness - StoneBaroness
Stone
Benefits - NailsBenefits
Nails
Sprain - The Lamb As EffigySprain
The Lamb As Effigy
Blut Aus Nord - Disharmonium - NahabBlut Aus Nord
Disharmonium - Nahab
Be Your Own Pet - MommyBe Your Own Pet
Mommy
Crawl - DamnedCrawl
Damned
The Armed - Perfect SaviorsThe Armed
Perfect Saviors
Home Front - Games of PowerHome Front
Games of Power
Mizmor - ProsaicMizmor
Prosaic
Spotlights - Alchemy For The DeadsSpotlights
Alchemy For The Deads
Mutoid Man - MutantsMutoid Man
Mutants
 AA.VV. - Superunknown Redux AA.VV.
Superunknown Redux
Somnuri - DesideriumSomnuri
Desiderium
Godflesh - PurgeGodflesh
Purge
Hasard - MalivoreHasard
Malivore
Khanate - To Be CruelKhanate
To Be Cruel
Divide And Dissolve - SystemicDivide And Dissolve
Systemic

Royal Thunder - CVI
Titolo: CVI
Etichetta: Relapse
Anno: 2012
Produzione: Joey Jones
Genere: metal / alternative / psych

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:




Royal Thunder vengono da Atlanta e questo CVI e' il loro debutto, per di piu' su una label importante come Relapse. Nel 2010 hanno dato alle stampe un EP passato pressoche' sottosilenzio. Dopo un leggero assesto di formazione e svariati tour in compagnia di nomi importanti la band prova a farsi largo da sola.

Va detto innanzitutto che e' difficile resistere alla voce potente di MIny Parsonz (anche bassista): e' lei la protagonista del disco. Forse a tratti eccessivamente enfatica ma capace di disegnare paesaggi sonori mai banali. Badate bene: non si tratta della "solita" band female-fronted alla Coven. Il resto della band si muove su territori solo banalmente considerabili "stoner rock" ma piu' hard rock, alternative, a tratti mostra una furia psichedelica quasi post metal.

I suoni molto puliti rendono l'ascolto piacevole e mai faticoso pur essendo un disco di piu' di 60 minuti di durata (neanche fossimo negli anni 90), particolare che spesso viene messo in secondo piano quasi come fosse una colpa "suonare bene nello stereo".

Una piccola gemma che si propone con discrezione, ma capace di regalare parecchie ore di ascolto.

D'obbligo per far di Jex Thoth, Blood Ceremony e The Devil's Blood.

[Dale P.]

Canzoni significative: Sleeping Witch, Parsonz Curse, Drown.


Questa recensione Ú stata letta 2755 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



NEWS


08/01/2023 Riuniti

tAXI dRIVER consiglia

King Gizzard & The Lizard Wizard - PetroDragonic ApocalypseKing Gizzard & The Lizard Wizard
PetroDragonic Apocalypse
Tool - UndertowTool
Undertow
Tool - 10000 DaysTool
10000 Days
Mastodon - Crack The SkyeMastodon
Crack The Skye
King Gizzard & The Lizard Wizard - Infest The RatsKing Gizzard & The Lizard Wizard
Infest The Rats' Nest
Dredg - LeitmotifDredg
Leitmotif
Poundhound - Massive GroovesPoundhound
Massive Grooves
Royal Thunder - CVIRoyal Thunder
CVI
Mastodon - LeviathanMastodon
Leviathan
Melvins - HoudiniMelvins
Houdini