Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Sedia - Sedia (Wallace)

Ultime recensioni

Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
Onségen Ensemble - FearOnségen Ensemble
Fear
Witchfucker - Afterhour In WalhallaWitchfucker
Afterhour In Walhalla
Dystopian Future Movies - InviolateDystopian Future Movies
Inviolate
The Necks - ThreeThe Necks
Three
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
Illuminati Hotties - Free I.HIlluminati Hotties
Free I.H
Rosy Finch - ScarletRosy Finch
Scarlet
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Atomic Bitchwax - ScorpioAtomic Bitchwax
Scorpio
Primitive Man - ImmersionPrimitive Man
Immersion
Neptunian Maximalism - EonsNeptunian Maximalism
Eons
Nova Twins - Who Are The Girls?Nova Twins
Who Are The Girls?

Sedia - Sedia
Voto:
Etichetta: Wallace
Anno: 2004
Produzione:
Genere: rock / mathrock / noise
Scheda autore: Sedia

MP3: Moholi Nagy


Uno pensa che dopo aver pubblicato 6 CD di gruppi sconosciuti e allucinanti (vedi la compilation PO Box 52) non si possa scoprire più niente ma anzi, si cerchi di portare avanti il progetto di qualcuno di quei gruppi. E, invece, no!!

I Sedia sono l'ennesima, meravigliosa, scoperta di Mirko "Mr.Wallace" Spino. I Sedia sono un gruppo jazz-core alla Zu. Molto meno allucinanti e molto più rock i Sedia (nome meraviglioso!) ci deliziano con 6 brani in 24 minuti. Registrato in 3 soli giorni in modo piuttosto diretto da Fabio Magistrali (si sentono pure le urla di incitamento tipico dei contesti jazz) e privo di fronzoli, il disco va subito al dunque. Per chi si sta appassionando al genere una bella scoperta da annotarsi sul taccuino, per chi considera il jazz-core una musica troppo ostica e noiosa non si ricrederà in questa occasione. Certamente sarà comunque un obbligo vederli dal vivo!

[Dale P.]

Canzoni Significative: tutte.

Questa recensione é stata letta 2923 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Zeus! - OperaZeus!
Opera
Battles - MirroredBattles
Mirrored
Horse Lords - The Common TaskHorse Lords
The Common Task
Zeus! - Zeus!Zeus!
Zeus!