Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Schadenfreude - Shiner (Two Black Eyes)

Ultime recensioni

Steve Von Till - No Wilderness Deep EnoughSteve Von Till
No Wilderness Deep Enough
Boris - & Merzbow - 2R0I2P0Boris
& Merzbow - 2R0I2P0
Dale Crover - Rat-A-Tat-Tat!Dale Crover
Rat-A-Tat-Tat!
Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
Onségen Ensemble - FearOnségen Ensemble
Fear
Witchfucker - Afterhour In WalhallaWitchfucker
Afterhour In Walhalla
Dystopian Future Movies - InviolateDystopian Future Movies
Inviolate
The Necks - ThreeThe Necks
Three
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
Illuminati Hotties - Free I.HIlluminati Hotties
Free I.H
Rosy Finch - ScarletRosy Finch
Scarlet
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Atomic Bitchwax - ScorpioAtomic Bitchwax
Scorpio

Shiner - Schadenfreude
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Anno: 2020
Produzione: Paul Malinowski
Genere: rock / alternative / psych
Scheda autore: Shiner



Shiner sono senza dubbio fra i segreti meglio custoditi dell'underground americano degli anni 90. Provenienti da Kansas City, Missouri, hanno pubblicato nella seconda metà degli anni 90 una manciata di dischi a cavallo fra alternative rock, math rock, emo, post-hardcore e noise rock. Talmente inafferabili che in effetti sfuggirono praticamente a tutti. Assolutamente meritori di essere ripescati, quest'anno avrebbero affrontato un tour di reunion negli Stati Uniti; un po' per rivedere vecchi amici e un po' perchè avevano del nuovo materiale da far sentire.

La pandemia ha ovviamente annullato il tour ma non l'uscita del disco che è una delle più belle sorprese del 2020, alla pari del ritorno degli HUM.

"Scahdenfreude" esce 19 anni dopo il quarto disco "The Egg" (uscito su DeSoto nel 2001): ed è un gran bel sentire!! Il lavoro rivela una band che ha lasciato un po' da parte le derive "emo-math rock" ormai datate in favore di un inebriante viaggio "space rock". La band è riconoscibile nelle scelte sbilenche e nel gusto di fondo, ed è bello sentirla ruspante e bella heavy: sembrano quasi dei Cave In più lisergici o dei Torche più tranquilli!

Un disco adatto ai nerd degli anni 90, che saranno ben felici di ritrovare un nome che sembrava ormai perduto, ma anche agli stoner psichedelici più viaggiosi.

[Dale P.]

Canzoni significative: Genuflect, Swallow.


Questa recensione é stata letta 70 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Rollins Band - Get Some Go AgainRollins Band
Get Some Go Again
Mudhoney - Since WeMudhoney
Since We've Become Translucent
Chelsea Wolfe - ApokalypsisChelsea Wolfe
Apokalypsis
Dredg - El CieloDredg
El Cielo
(P)itch - Bambina Atomica(P)itch
Bambina Atomica
Melvins - TrilogyMelvins
Trilogy
Helms Alee - NoctilucaHelms Alee
Noctiluca
Motorpsycho - BlissardMotorpsycho
Blissard
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Chelsea Wolfe - Birth Of ViolenceChelsea Wolfe
Birth Of Violence