Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Confrontation - Soilent Green (Relapse)

Ultime recensioni

Might - MightMight
Might
Appalooza - The Holy Of HoliesAppalooza
The Holy Of Holies
Dry Cleaning - New Long LegDry Cleaning
New Long Leg
A.A. Williams - Songs From IsolationA.A. Williams
Songs From Isolation
Concrete Ships - In ObservanceConcrete Ships
In Observance
Tomahawk - Tonic ImmobilityTomahawk
Tonic Immobility
Lucidvox - We AreLucidvox
We Are
Eyehategod - A History of Nomadic BehaviorEyehategod
A History of Nomadic Behavior
Really From - Really FromReally From
Really From
Shame - Drunk Tank PinkShame
Drunk Tank Pink
Worn - Human WorkWorn
Human Work
My Morning Jacket - Waterfall IIMy Morning Jacket
Waterfall II
Uada - DjinnUada
Djinn
John Carpenter - Lost Themes IIIJohn Carpenter
Lost Themes III
Constance Tomb - MCMLXXXVIIIConstance Tomb
MCMLXXXVIII
Black Country, New Road - For the First TimeBlack Country, New Road
For the First Time
Originalii - PendulumOriginalii
Pendulum
Divide And Dissolve - Gas LitDivide And Dissolve
Gas Lit
Portrayal Of Guilt - We Are Always AlonePortrayal Of Guilt
We Are Always Alone
Zola Mennanöh - Longing for BelongingZola Mennanöh
Longing for Belonging

Soilent Green - Confrontation
Voto:
Etichetta: Relapse
Anno: 2005
Produzione:
Genere: metal / sludge /



Sembra il suono di una sirena l'intro, che fa presagire un incombente pericolo. Quello di una band grind core sludge, targata Relapse. Io ho corso il pericolo di annoiarmi, ma ho vinto e in fondo non è stato difficile resistere! A cosa? Fino alla sesta traccia non succede granché: è una specie di sottofondo interrotto da un divertente assolo di batteria. Poi un altro interludio strumentale privo di distorsioni, per concedere tregua ai timpani più stressati. Subito dopo, un po' di onesta violenza riconduce ai soliti abusati accordi. "Paper Cut" è un assolo di basso e ricorda i suoni fluidi di Lateralus, il cui seguito non risulta minimamente degno del paragone.

Ebbene sì, non fosse per queste tracce di transizione, sarebbe quasi come ascoltare la stessa canzone. Ovvero, mi sarei già assopita. E'un tappeto di suono, e dovrebbe essere cosparso di chiodi; un terreno infido. Ma a ben guardare quei chiodi fissano al pavimento il tappeto. Sono conficcati nel suolo. Il pavimento è già sconnesso da qualche scossa pregressa, e non a causa delle sollecitazioni del tappeto; sarebbero insufficienti a far vibrare un chiodo...

In parole povere: ciò che è spigoloso suona già sentito. Cioè, è un cammino scosceso ma che conosciamo come le nostre tasche. Scarsa l'agilità delle variazioni ritmiche, appesantite da una voluminosa ringhiata messa quasi in loop. Un martellamento continuo di accordi pesanti e diluiti rispetto alla frenesia della sezione ritmica; nemmeno il vocalist spicca in mezzo a questa limpida produzione. Le canzoni di Confrontation sono sì brutali, sabbathiane e panterose, ma poco incisive. La scarsa inventiva dei Nostri non rende giustizia all'intenzione bellica che compare in copertina: il dio buddista Fudo, in assetto di lotta.

Sembra che i Green lottino contro qualcosa di già combattuto, ma che non hanno sconfitto. Un lavoro che non brilla per personalità ma per la sua carica aggressiva. E che sin dal primo ascolto manifesta la sua scarsa elasticità. Proseguendo, i particolari emergono, senza tuttavia luccicare. In "Theory of pride in tragedy" un passaggio furioso ricorda con imbarazzante evidenza i primi D.E.P... Un disco da ascoltare durante il sound check di un concerto... diverso dal loro!

[Shizu]

Canzoni significative: A Permanent Solution To A Temporary Problem.

Questa recensione é stata letta 3365 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Kylesa - To Walk A Middle CourseKylesa
To Walk A Middle Course
Baroness - Red AlbumBaroness
Red Album
Primitive Man - ImmersionPrimitive Man
Immersion
Overmars - Affliction, Endocrine...VertigoOvermars
Affliction, Endocrine...Vertigo
Fight Amp - Hungry For NothingFight Amp
Hungry For Nothing
Superjoint Ritual - Use Once & DestroySuperjoint Ritual
Use Once & Destroy
Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Black Cobra - ChronomegaBlack Cobra
Chronomega
Unearthly Trance - The TridentUnearthly Trance
The Trident
Down - IIDown
II