Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Room On Fire - Strokes, The (RCA)

Ultime recensioni

Thurston Moore - By The FireThurston Moore
By The Fire
Idles - Ultra MonoIdles
Ultra Mono
Sarah Davachi - Cantus, DescantSarah Davachi
Cantus, Descant
AA.VV. - What Is This That Stands Before Me?AA.VV.
What Is This That Stands Before Me?
Deafbrick - DeafbrickDeafbrick
Deafbrick
Irreversible Entanglements - Who Sent You?Irreversible Entanglements
Who Sent You?
Jeff Parker - Suite For Max BrownJeff Parker
Suite For Max Brown
En Minor - When The Cold Truth Has Worn Its Miserable WelcomeEn Minor
When The Cold Truth Has Worn Its Miserable Welcome
L.A.Witch - Play With FireL.A.Witch
Play With Fire
Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Raül RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Raül Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue

Strokes, The - Room On Fire
Voto:
Anno: 2003
Produzione:
Genere: rock / alternative /
Scheda autore: Strokes, The



E' tornato il gruppo più chiacchierato degli ultimi anni. E cosa tira fuori? Ovviamente un disco uguale all'esordio. Il che è un bene in quanto "Is This It?" è uno dei più riusciti degli ultimi anni. In quel senso, le critiche, possono essere rinviate al prossimo disco. Cementare il proprio sound non ha mai nociuto a nessuno. Andatelo a dire ai Ramones. E se le canzoni funzionano siamo tutti contenti. Eccome se funzionano. Sono orecchiabili, ruffiane, grezze e non durano un secondo in più di quello che devono durare. Concisione. Ascoltate il primo singolo e non dite che non è il perfetto pezzo pop/rock. Dura due minuti e 26 secondi e riassume un'enciclopedia del rock. O "Between Love And Hate", misto tra Clash, Television e Lou Reed. L'unico difetto degli Strokes è di non essere allo stesso livello dei maestri e patire questa sindrome d'inferiorità. Noi ce li ascoltiamo, magari fra qualche anno ci accorgeremo del contrario! Anche perchè sicuramente avranno venduto l'anima al diavolo per essere così cool e così bravi. Menti illuminate (nel primo disco usano più o meno 4 accordi!) o ottimi calcolatori? Propendo per la prima ipotesi con una buona dose di calcolo. L'unico rammarico è che i giri di basso erano più belli in "Is This It?"!! Ma hanno tempo di crescere e, alla peggio, ci regaleranno qualche altra mezzora di divertimento!

Canzoni Significative: 12:51, Between Love And Hate

[Dale P.]

Questa recensione é stata letta 3182 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Strokes, The - First Impression On EarthStrokes, The
First Impression On Earth
Strokes, The - Is This ItStrokes, The
Is This It

tAXI dRIVER consiglia

Sleater Kinney - The WoodsSleater Kinney
The Woods
Kim Gordon - No Home RecordKim Gordon
No Home Record
Raconteurs, The - Broken Boy SoldierRaconteurs, The
Broken Boy Soldier
Motorpsycho - Demon BoxMotorpsycho
Demon Box
Grinderman - GrindermanGrinderman
Grinderman
Corin Tucker Band - 1000 YearsCorin Tucker Band
1000 Years
Chelsea Wolfe - Birth Of ViolenceChelsea Wolfe
Birth Of Violence
Afterhours - Quello Che Non CAfterhours
Quello Che Non C'è
Idles - Ultra MonoIdles
Ultra Mono
Afghan Whigs - Unbreakable A RetrospectiveAfghan Whigs
Unbreakable A Retrospective