Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Room On Fire - Strokes, The (RCA)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Strokes, The - Room On Fire
Voto:
Anno: 2003
Produzione:
Genere: rock / alternative /
Scheda autore: Strokes, The



E' tornato il gruppo più chiacchierato degli ultimi anni. E cosa tira fuori? Ovviamente un disco uguale all'esordio. Il che è un bene in quanto "Is This It?" è uno dei più riusciti degli ultimi anni. In quel senso, le critiche, possono essere rinviate al prossimo disco. Cementare il proprio sound non ha mai nociuto a nessuno. Andatelo a dire ai Ramones. E se le canzoni funzionano siamo tutti contenti. Eccome se funzionano. Sono orecchiabili, ruffiane, grezze e non durano un secondo in più di quello che devono durare. Concisione. Ascoltate il primo singolo e non dite che non è il perfetto pezzo pop/rock. Dura due minuti e 26 secondi e riassume un'enciclopedia del rock. O "Between Love And Hate", misto tra Clash, Television e Lou Reed. L'unico difetto degli Strokes è di non essere allo stesso livello dei maestri e patire questa sindrome d'inferiorità. Noi ce li ascoltiamo, magari fra qualche anno ci accorgeremo del contrario! Anche perchè sicuramente avranno venduto l'anima al diavolo per essere così cool e così bravi. Menti illuminate (nel primo disco usano più o meno 4 accordi!) o ottimi calcolatori? Propendo per la prima ipotesi con una buona dose di calcolo. L'unico rammarico è che i giri di basso erano più belli in "Is This It?"!! Ma hanno tempo di crescere e, alla peggio, ci regaleranno qualche altra mezzora di divertimento!

Canzoni Significative: 12:51, Between Love And Hate

[Dale P.]

Questa recensione é stata letta 3161 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Strokes, The - First Impression On EarthStrokes, The
First Impression On Earth
Strokes, The - Is This ItStrokes, The
Is This It

tAXI dRIVER consiglia

Martin Grech - March Of The LonelyMartin Grech
March Of The Lonely
Fiub - Brown StripesFiub
Brown Stripes
(P)itch - Velluto(P)itch
Velluto
Tomahawk - TomahawkTomahawk
Tomahawk
 Tre Allegri Ragazzi Morti
La Testa Indipendente
Oceansize - FramesOceansize
Frames
Fantomas - Amenaza Al MundoFantomas
Amenaza Al Mundo
Afterhours - Quello Che Non CAfterhours
Quello Che Non C'è
Mondo Generator - A Drug Problem That Never ExistedMondo Generator
A Drug Problem That Never Existed
Jasminshock - 2monkeys Fighting For A BananaJasminshock
2monkeys Fighting For A Banana