Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Strokes, The - Room On Fire (RCA)

Ultime recensioni

Gaerea - MirageGaerea
Mirage
Menace Ruine - NekyiaMenace Ruine
Nekyia
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Abhorrent Expanse - Gateways to ResplendenceAbhorrent Expanse
Gateways to Resplendence
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising

Strokes, The - Room On Fire
Autore: Strokes, The
Titolo: Room On Fire
Anno: 2003
Produzione:
Genere: rock / alternative /

Voto:



E' tornato il gruppo più chiacchierato degli ultimi anni. E cosa tira fuori? Ovviamente un disco uguale all'esordio. Il che è un bene in quanto "Is This It?" è uno dei più riusciti degli ultimi anni. In quel senso, le critiche, possono essere rinviate al prossimo disco. Cementare il proprio sound non ha mai nociuto a nessuno. Andatelo a dire ai Ramones. E se le canzoni funzionano siamo tutti contenti. Eccome se funzionano. Sono orecchiabili, ruffiane, grezze e non durano un secondo in più di quello che devono durare. Concisione. Ascoltate il primo singolo e non dite che non è il perfetto pezzo pop/rock. Dura due minuti e 26 secondi e riassume un'enciclopedia del rock. O "Between Love And Hate", misto tra Clash, Television e Lou Reed. L'unico difetto degli Strokes è di non essere allo stesso livello dei maestri e patire questa sindrome d'inferiorità. Noi ce li ascoltiamo, magari fra qualche anno ci accorgeremo del contrario! Anche perchè sicuramente avranno venduto l'anima al diavolo per essere così cool e così bravi. Menti illuminate (nel primo disco usano più o meno 4 accordi!) o ottimi calcolatori? Propendo per la prima ipotesi con una buona dose di calcolo. L'unico rammarico è che i giri di basso erano più belli in "Is This It?"!! Ma hanno tempo di crescere e, alla peggio, ci regaleranno qualche altra mezzora di divertimento!

Canzoni Significative: 12:51, Between Love And Hate

[Dale P.]

Questa recensione é stata letta 3369 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Strokes, The - First Impression On EarthStrokes, The
First Impression On Earth
Strokes, The - Is This ItStrokes, The
Is This It

tAXI dRIVER consiglia

TV On The Radio - Return To Cookie MountainTV On The Radio
Return To Cookie Mountain
Failure - Wild Type DroidFailure
Wild Type Droid
Lingua - All My Rivals Are Imaginary GhostLingua
All My Rivals Are Imaginary Ghost
Andrew W.K. - I Get WetAndrew W.K.
I Get Wet
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Motorpsycho - TimothyMotorpsycho
Timothy's Monster
Meat Puppets - Golden LiesMeat Puppets
Golden Lies
The Ringo Jets - The Ringo JetsThe Ringo Jets
The Ringo Jets
General Patton Vs The X-Ecutioners - General Patton Vs The X-EcutionersGeneral Patton Vs The X-Ecutioners
General Patton Vs The X-Ecutioners
Black Midi - SchlagenheimBlack Midi
Schlagenheim